SPAL – Le pagelle di Beppe

Okoli e Ranieri centrali insuperabili nella difesa a quattro e l’ex atalantino diventa anche match winner di giornata. Viviani continua a crescere, può diventare il perno del centrocampo di Rastelli. Valoti, sempre più efficace in fase risolutiva, arriva in doppia cifra e Strefezza, a briglie sciolte, fa la differenza anche in attacco

BERISHA 6,5. Non arriva sul diagonale vincente di Majer, ma poi si dimostra sempre sicuro sventando con sicurezza ogni pericolo nei pressi della porta biancazzurra.

DICKMANN 6,5. Qualche errore di misura soprattutto nel primo tempo; cresce nella ripresa

OKOLI 7,5. Il protagonista che non ti aspetti… Perentorio nello stacco vincente che regala la vittoria. Sicuro in ogni intervento.

RANIERI 7. Eccellente prestazione al centro della difesa. Autoritario,  lascia solamente le briciole a Coda e Pettinari.

SERNICOLA 7. Puntuale e attento in ripiegamento, senza mai fare mancare la sua spinta sulla corsia mancina. Sfiora anche il gol nel finale di partita.

SEGRE 7. Era atteso su questi livelli da gennaio. Forse attendeva un palcoscenico importante per esibire un’ottima prestazione. Continuo nel tamponare e rilanciare l’azione.

VIVIANI 7. Altro buonissimo ritorno. Riproposto come fulcro del centrocampo, non sbaglia una giocata.

MURGIA 6. Nel primo tempo più quantità che qualità a centrocampo.

VALOTI 7,5. Porta in vantaggio la Spal con un preciso destro dal limite. Ormai è il valore aggiunto della truppa di mister Rastelli.

STREFEZZA 7. Sembra trovarsi perfettamente a suo agio nel ruolo di punta. Mette diverse volte in difficoltà gli statici difensori pugliesi con la sua rapidità.

DI FRANCESCO 6. Schierato in un ruolo non suo, cerca di sfruttare il fraseggio in velocità con Strefezza.

FLOCCARI 6,5. Disputa un pregevole secondo tempo, facendosi trovare puntuale negli scarichi per poi gestire abilmente il pallone sulla trequarti avversaria.

MISSIROLI 6,5. Da’ il cambio a Viviani come frangiflutti davanti alla difesa. Sempre ottimamente posizionato.

MORA 6,5. Inserito per rinforzare la diga davanti alla difesa, non fa mancare il suo importante contributo.

ASENCIO 6,5. Per lui i minuti finali a battagliare su ogni pallone che arriva nella zona offensiva.

SPALTRO 6. sordio in serie B, una manciata di minuti, a dar man forte nel bunker, per resistere ai disperati e ani assalti salentini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *