Le zucche del carcere: il progetto di Via Arginone per una seconda vita – VIDEO

Si chiama GaleOrto ed è un progetto che coinvolge i detenuti del carcere di Ferrara che volontariamente e gratuitamente coltivano zucche violine e altri prodotti nell’orto della Casa Circondariale. Un progetto dell’Associazione di Viale K, appoggiato dalla Direzione del carcere, che serve per gettare le basi di una nuova vita quando si esce dal carcere, dopo aver scontato una pena. Un progetto che sarà promosso nella Settimana del Dono da Avis e Coldiretti Ferrara

Cinque ore al giorno per coltivare, volontariamente e gratuitamente, tre ettari di terra all’interno della cinta muraria di via Arginone. E’ il lavoro quotidiano di tre detenuti in carcere a Ferrara che fruiscono del programma di lavoro in pubblica utilità, una sanzione penale sostitutiva in favore della collettività. Tra i prodotti coltivati ci sono le zucche violine che sono al centro del Progetto Galeorto: frutta e verdura coltivata dai detenuti nell’orto della casa circondariale. Un progetto che si estende in cinque ettari di terreno e che vede la partecipazione di molti altri detenuti. Ma sopratutto un progetto che getta le basi per un cambiamento, per ritrovare la strada fuori dal carcere, per dire che c’è la possibilità di cambiare e di ripartire con nuovi progetti

La Settimana del dono Le zucche violine del GaleOrto saranno donate ai soci dell’Avis durante la ‘settimana del dono’: chi andrà a donare il sangue riceverà una zucca a chilometri zero. A promuovere l’iniziativa anche Coldiretti Ferrara


Avis e Coldiretti promuovono le zucche del carcere. Regalare per natale ai soci le zucche violine coltivate dai detenuti della casa circondariale di Ferrara. E’ la scelta dell’avis di Ferrara che ad ogni donazione di sangue effettuata, darà in regalo ai propri donatori una zucca a chilometro zero del progetto Galeorto , u n progetto di agricoltura sociale, appoggiato dalla direzione del carcere di Ferrara, in piena collaborazione con l’associazione di Viale K. A far conoscere e promuovere le zucche del Galeorto anche Coldiretti Ferrara

One thought on “Le zucche del carcere: il progetto di Via Arginone per una seconda vita – VIDEO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *