Legge di Bilancio 2018, l’ultimo provvedimento economico della XXVII legislatura

senatoE’ stato l’ultimo provvedimento economico della XVII Legislatura della Repubblica ed ha approvato disposizioni che si potranno applicare da subito. Stiamo parlando della Legge di Bilancio approvata dal Senato lo scorso 23 dicembre che già dal 1° gennaio darà la possibilità a cittadini ed imprese di poter accedere a sgravi e agevolazioni

Come ad esempio la possibilità per i datori di lavoro, di avere uno sgravio del 50% per i primi 3 anni di contratto a tutele crescenti se assumono giovani con meno di 35 anni. Il bonus è valido per gli under 35 nel 2018 e per gli under 30 a partire dal 2019. Uno sgravio che sale al 100% se si assume un giovane che ha effettuato l’alternanza scuola-lavoro o l’apprendistato presso lo stesso datore di lavoro.

Rinnovati i contratti dei lavoratori del pubblico impiego, compresi gli insegnanti, con un aumento di 85 euro in busta paga. Previsti anche i fondi (50 milioni nel 2018 e 150 milioni all’anno dal 2019) per la stabilizzazione degli insegnanti precari.

Sul versante pensioni estesa la platea di chi potrà andarci prima dei 67 anni: le categorie di lavori usuranti passano da 11 a 15 con uno sconto per le donne lavoratrici di un anno per figlio con un tetto di due anni. Si allarga anche la platea di chi potrà accedere all’ape sociale, l’assegno ponte per la pensione a carico dello Stato, mentre si amplia da 6 mesi ad 1 anno la riduzione dei requisiti contribuitivi previsti per le donne.

Rinnovato, ma solo per il primo anno di vita del bambino, anche il bonus bebè con l’assegno per i nuovi nati da 80 euro al mese, destinato alle famiglie con un reddito isee sotto i 25mila euro l’anno. La legge di bilancio ha aumentato le risorse ed allargato la platea dei beneficiari del Reddito di Inclusione che entrerà in vigore il 1° gennaio

Confermato per il 2018 anche il bonus cultura con la card di 500 euro per i 18enni da poter spendere per acquistare libri, musica, ma anche biglietti per teatri, cinema, concerti, musei e corsi di formazione

Nella legge di bilancio arriva anche un fondo di ristoro per risarcire gli obbligazionisti subordinati coinvolti nel crack bancari, un superticket di 60mln di euro per la riduzione della quota aggiuntiva sulle prestazioni di assistenza specialistica e altri 60 mln di euro per il fondo per chi presta assistenza ad un familiare non autosufficiente

Sull’ultimo treno di fine legislatura sono saliti anche il bonus Casa dove, oltre a premiare le caldaie meno inquinanti viene premiato per la prima volta con una detrazione del 36% la cura del veder privato di terrazzi e giardini anche nei condomini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.