Libera ricorda le “vittime della mafia”

Il 21 marzo è la Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti di tutte le mafie. Ferrara ha celebrato la ricorrenza con un partecipato incontro, tenutosi presso la Sala dell’Arengo della residenza municipale, organizzato dal Coordinamento di Ferrara di “Libera”, a cui hanno partecipato – oltre al referente Donato La Muscatella – il prefetto Michele Campanaro, il questore Giancarlo Pallini, il sindaco Tiziano Tagliani e l’assessore comunale Chiara Sapigni.

Durante la mattinata, si è tenuta la lettura dei nomi delle Vittime di tutte le mafie, in contemporanea alla manifestazione nazionale che si è svolta a Padova. Presenti anche numerose associazione e gli studenti della classe V F del Liceo Scientifico Roiti. Poco prima della lettura si è tenuta l’inaugurazione della mostra di graphic novel “Vittime di mafia”, a cura dalla casa editrice Becco Giallo, allestita nell’atrio comunale adiacente alla Sala Arengo.

Un racconto, attraverso un linguaggio immediato e artistico, di storie e di resistenza contro l’omertà imposta dalla criminalità organizzata. Protagonisti della mostra sono eroi del nostro tempo, che hanno sfidato e combattuto la mafia e le cui storie rimarranno esposte fino al 27 marzo. L’appuntamento è stato una delle tante iniziative che si tengono in questi giorni nel ferrarese in ricordo delle vittime delle mafie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *