Libertà nell’arte: l’inaugurazione in Castello – VIDEO

E’ stato inaugurato ieri sera, in Castello estense, il nuovo percorso espositivo della mostra “L’arte per l’arte”: musica, letture di prosa e poesia, e naturalmente la pittura ferrarese a cavallo tra 800 e 900.

 

 

Questi gli elementi caratterizzanti della serata. Il nuovo allestimento sarà visitabile fino al mese di giugno del 2017. Una serata di musica, letture e arte per inaugurare il nuovo allestimento della mostra “L’arte per l’arte”, che raccoglie nelle sale di Castello estense alcuni dei capolavori dell’arte ferrarese a cavallo tra 800 e 900. Opere che fino al 2012, l’anno del sisma, erano custodite a Palazzo Massari.

Il percorso espositivo edizione 2016 sarà visitabile fino a giugno del prossimo anno: filo conduttore allestimento e “La libertà dell’arte”, e analizza il contributo che i pittori ferraresi diedero al rinnovamento della opittura a cavallo tra i due secoli. Il pubblico ha visitato il percorso espositivo, ascoltato musica d’epoca, assistito a letture dei molti scritti lasciati da Filippo De Pisis. Mentessi, Previati, e soprattutto De Pisis e Boldini: loro sono gli artisti che i visitatori della mostra cercavano con più impegno. Due artisti diversissimi, eppure De Pisis, a Parigi si recò a trovare l’artista già affermato e celebre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.