‘Libri e lettori al tempo di Dante’: giornate di studio a cura di Unife all’Ariostea

Domani, Venerdì 13 (dalle 15) e sabato 14 maggio (dalle 9,30) la sala Agnelli della biblioteca Comunale Ariostea, (via delle Scienze 17, Ferrara) ospiterà due giornate di studio sul tema ‘Libri e lettori al tempo di Dante. La biblioteca di Santa Croce in Firenze’ per la presentazione dei primi risultati di una ricerca sui manoscritti della biblioteca di Santa Croce di Firenze, condotta dal Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università di Ferrara, in collaborazione con le Università di Bologna e di Roma Tre.

L’iniziativa, a cui è possibile partecipare in presenza, sarà inoltre trasmessa in diretta streaming sul canale YouTube della Biblioteca Ariostea.

L’iniziativa è stata organizzata da Unife in collaborazione con l’Ateneo bolognese e quello romano, nell’ambito del progetto di ricerca di rilevante interesse nazionale (PRIN 2017) dedicato allo studio, alla valorizzazione e alla tutela del patrimonio librario dell’antica biblioteca francescana di Firenze.

Le due giornate di lavoro hanno l’obiettivo di offrire al pubblico i primi risultati dello studio dei manoscritti (ora conservati nella Biblioteca Laurenziana e nella Biblioteca Nazionale di Firenze), la cui straordinaria complessità ha consentito un’analisi interdisciplinare delle forme concrete in cui i testi classici, filosofici, storici e teologici furono prodotti e tramandati, letti e studiati a Firenze fra tardo Medioevo e primo Rinascimento.

PROGRAMMA:

Venerdì 13 maggio ore 15

Mirna Bonazza (Biblioteca Comunale Ariostea), Saluto di benvenuto ai partecipanti

Sandro Bertelli (Università di Ferrara), Apertura dei lavori

ore 15,20

Presiede Sandro Bertelli (Università di Ferrara)

– Roberta Iannetti (Università di Ferrara), Codici e copisti francescani a Firenze nel sec. XIV.

– Veronica Albi (Università Roma Tre), I Minori e il “Libro di Giobbe”.

– Antonello Gatti (Università di Ferrara), Per la biblioteca di Santa Croce: uno sguardo sul mondo classico.

– Costantino Marmo (Università di Bologna), La logica dei Modisti a Santa Croce, tra fine XIII secolo e inizio XIV secolo.

– Claudia Appolloni (Università di Bologna), Terminologia linguistica, studio dell’ebraico ed esegesi biblica nelle “Note” attribuite a Ruggero Bacone (BML, Plut. 25 sin. 4).

ore 18,30

Discussione sulle relazioni (S. Bertelli, N. Maldina, C. Marmo, A. Pegoretti, F. Rossi)

 

Sabato 14 maggio ore 9,30

Presiede Costantino Marmo (Università di Bologna)

– Benedetta Mariani (Università di Ferrara), Art and patronage: an analysis of selected illuminated manuscripts from Santa Croce in the National Library of Florence.

– Anna Pegoretti (Università Roma Tre), Le “Lamentazioni” a Firenze tra Santa Croce e la “Vita nova”.

– Nicolò Maldina (Università di Bologna), Un francescano nella Firenze di Dante: Servasanto da Faenza.

– Federico Rossi (Università Roma Tre), Un libro-biblioteca dei frati Minori: il ms. Laurenziano Plut. 19 dex 10.

ore 11.45

Discussione sulle relazioni (S. Bertelli, C. Marmo, A. Pegoretti).

Per saperne di più sul progetto è possibile consultare il sito della Biblioteca di Santa Croce

Link diretto al canale youtube Archibiblio web: https://www.youtube.com/channel/UC1_ahjDGRJ3MgG45Pxs90Bg

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.