Lite violenta con i vicini: arrestato

stalker

Atti persecutori verso i vicini di casa minacciati con un coltello da cucina per ben due volte.

Con questa accusa ieri è finito in carcere Said Mikdam, di origine marocchina di 38 anni, già protagonista domenica sera di una lite violenta tra vicini.

L’uomo abita in un appartamento in via Cattaneo con la moglie e un bimbo di 6 mesi, e una settimana fa la discussione acecsa tra lui e la compagna ha attirato l’attenzione dei vicini che sono intervenuti per placare gli animi.

Il 38enne però, secondo la Polizia, avrebbe risposto con minacce imbracciando un coltello: i vicini così si sono rifugiati in casa e hanno allontanato l’uomo, ferendolo in testa, con un manico di una scopa. Il giorno dopo scena simile che ha indotto gli inquirenti a emettere un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti dell’uomo.

Ieri gli agenti della Squadra moibile hanno portato il 38enne in carcere.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.