Lotta allo spreco, anche a Natale. Cia: “Un prodotto su dieci finisce nella spazzatura”

Stefano Calderoni
Stefano Calderoni

A Natale gli italiani scelgono i prodotti tradizionali ma anche lo spreco è servito. E’ la preoccupazione espressa dalla Cia di Ferrara.

Da Natale a Capodanno le famiglie italiane spenderanno 3 miliardi di euro per la tavola, circa 300 euro in media a famiglia.

Ma il 9% dei prodotti alimentari potrebbe finire nella spazzatura. Sarebbe questo, per Cia Ferrara, il lato oscuro delle festività. Per il presidente Stefano Calderoni, “ogni famiglia nella settimana delle festività spenderà in media il 22% in più rispetto a una settimana normale e sprecherà anche il 9,5% in più”. Secondo lo studio condotto da Cia Nazionale, sul podio degli acquisti “top” i dolci a partire da pandoro e panettone, carne e pesce per il 24 e tanto spumante per i brindisi.

Bene anche leguminose, spinte dalla tradizione delle lenticchie per l’ultimo dell’anno. Nonostante i miglioramenti registrati negli ultimi anni sul fronte degli sprechi e il varo di una legge ad hoc per contenerne gli effetti, per Cia, “la strada virtuosa “anti-spreco” è ancora lunga”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *