L’uso del genere femminile nella lingua italiana: Nicola Grandi all’Ariostea

Proporrà un’analisi dell’utilizzo del genere femminile nella lingua italiana la conferenza di Nicola Grandi (docente di Linguistica UNIBO) in programma oggi, mercoledì 16 marzo alle 17 nella sala Agnelli della biblioteca comunale Ariostea (via Scienze 17 Ferrara) e in diretta video sul canale YouTube Archibiblio web. L’incontro rientra nel ciclo di appuntamenti ‘I colori della conoscenza. I linguaggi e le immagini’, a cura dell’Istituto Gramsci e dell’Istituto di Storia Contemporanea di Ferrara.

Tra le (poche) questioni linguistiche che trovano spazio, con una certa regolarità, nel dibattito pubblico quella relativa al femminile di nomi che, nella nostra tradizione, sono tipicamente maschili (sindaco, assessore, ecc.) è senza dubbio la più delicata. In effetti ad essa si collegano molte istanze che vanno ben oltre il perimetro della lingua e hanno a che fare con il ruolo delle donne nella società, troppo spesso mortificato. Per questo, il tema assume sovente valori simbolici che oscurano del tutto gli aspetti strettamente linguistici. In questa comunicazione vorrei invece affrontare il problema in una prospettiva esclusivamente linguistica, partendo dal confronto tra il sistema di genere dell’italiano e quello di altre lingue del mondo, per mostrare sia lo sfondo sul quale si innestano le questioni cui abbiamo appena fatto cenno, sia la reale plausibilità (e applicabilità) delle soluzioni proposte per ovviare all’evidente squilibrio di genere della nostra lingua.

– L’accesso del pubblico alla Sala Agnelli è consentito con Green pass “rafforzato” e mascherina FFP2.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.