Lyondell Basell: accordo raggiunto sul contratto integrativo

04 petrolchimico crisiE’ stata siglata dopo 13 ore di trattative l’ipotesi di accordo sul contratto integrativo tra sindacati, RSU aziendali e direzione di Lyondell Basell, la più importante tra le società insediate nel nostro petrolchimico.

Il punto qualificante dell’accordo – come spiega il segretario dei chimici CGIL Fausto Chiarioni – è quello della cosiddetta occupabilità: in sostanza Basell, nel caso di lavoratori in esubero, si impegna a confrontarsi con i sindacati per valutare la possibilità di ricollocarli in mansioni e reparti diversi all’interno dell’azienda. Sono stati inoltre rafforzati i rapporti industriali interni: la società si confronterà con le rappresentanze dei lavoratori su investimenti, organizzazione del lavoro, esigenze di organico. Sui è parlato infine del premio di partecipazione agli utili aziendali che potrebbe arrivare, per un dipendente di livello C (intermedio) ben oltre i duemila euro lordi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.