Madre e figlia rapinano e aggrediscono due giovani donne

carabinieri copparo

Rapinano e aggrediscono madre e figlia a Tresigallo ma vengono bloccate dai carabinieri. Protagoniste della vicenda una madre e una figlia di origine rom, di 37 e di 17 anni, che martedì pomeriggio sono andate a casa della donna di origine slava di 29 anni per farsi consegnare dei documenti e dei soldi.

Denaro che la 29enne non aveva e per questo sarebbero partite le percosse nei suoi confronti da parte delle due donne: coinvolta nell’aggressione anche la figlia della vittima, una ragazza di 11 anni, a cui è stato strappato di mano lo smartphone da 750 euro con cui stava tentando di chiamare le forze dell’ordine. Bloccate durante la fuga dai militari, la 37enne è finita nel carcere femminile di Bologna mentre la figlia si trova reclusa nel Centro di Prima Accoglienza sempre di Bologna. La vittima invece ha riportato diverse lesioni guaribili in una settimana.