Mafia, una giornata per non dimenticare le vittime

Mercoledì 21 marzo alle 20.30, in occasione della Giornata della Memoria e dell’Impegno promossa dall’associazione Libera per ricordare le vittime innocenti di tutte le mafie, nella Sala della Musica di via Boccaleone 19 (complesso di San Paolo), è in programma un incontro sui temi dell’infiltrazione mafiosa al nord e di testimonianza da parte di imprenditori siciliani vittime di racket.

La giornata, istituita nel 1996, sarà celebrata anche a Ferrara, nell’ambito del programma Legalità e Responsabilità, coordinato dal Comune di Ferrara, progetto “Ferrara città Solidale e Sicura” e l’iniziativa di mercoledì 21 marzo è realizzata insieme a Libera Ferrara e il gruppo Scout Agesci Ferrara 4.

Nel corso della serata sono previsti gli interventi e le testimonianze di Giuseppe Todaro, imprenditore siciliano vittima di mafia, vice-presidente di Libero Futuro, Associazione antiracket “Addio Pizzo” e Filippo Barbaccio, allievo e collaboratore di Don Puglisi.

Modera Alessandro Zangara dell’Ufficio Stampa Comune di Ferrara, responsabile di Libera Informazione per il Coordinamento di Ferrara. Seguirà il racconto teatrale attraverso testi e immagini “Ferrara-Palermo, andata e ritorno. Giovani viaggiatori nelle terre confiscate alla mafia”, a cura del Gruppo Scout Agesci Ferrara 4.

L’ingresso alla serata è libero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *