Maltempo: allagamenti in città e provincia – VIDEO

allagamenti_pp

Il maltempo non accenna a lasciare la penisola e quindi anche il ferrarese. Dalla scorsa notte la pioggia è caduta copiosa fino al primo pomeriggio. Allagamenti si sono registrati in città ma anche nel centese, in particolare nelle frazioni di Alberone e Casumaro. Decine gli interventi dei vigili del fuoco e della Protezione civile.

Una quantità di pioggia caduta in poche ore che, normalmente in luglio, si registra nel corso di diverse settimane. Dalle prime ore dell’alba di mercoledì il maltempo ha imperversato per tutta Ferrara e provincia. I vigili del fuoco si sono messi da subito al lavoro in città: scantinati e garage si sono allagati in particolare nella zona di via Bologna e via Comacchio. Il maltempo e l’acqua hanno messo fuori uso anche alcuni ascensori dei palazzi a causa degli allagamenti. Circa una ventina gli interventi dei vigili del fuoco, affiancati in provincia anche dai volontari della Protezione civile che hanno alleviato la quantità di interventi ai pompieri. Mercoledì il vento non ha creato problemi, soprattutto per quanto riguarda la caduta degli alberi che sabato scorso ha provocato diversi danni alle auto e agli stabilimenti balneari dei lidi comacchiesi. Se ci spostiamo in provincia, nella prima mattinata la situazione peggiore si è registrata nel centese.

Allagamenti in alcune case e problemi circolazione molto difficoltosa sulle strade soprattutto in via Bondenese. Per il sindaco Piero Lodi, le frazioni di Alberone e Casumaro sono quelle dove i vigili del fuoco hanno lavorato più intensamente. Svuotati dall’acqua i piani bassi di alcune case e palazzi, mentre il Consorzio di Bonifica, continua Lodi, ha aperto qualche chiusa per far defluire meglio l’acqua nei canali. Una situazione difficile, conclude il primo cittadino di Cento, che è rientrata attorno alle 11.30.

Nel pomeriggio invece i vigili del fuoco hanno lavorato intensamente a Serravalle. La Protezione civile dell’Emilia-Romagna intanto in Regione ha attivato il preallarme per la piena del canale Naviglio e del torrente Tiepido nei comuni di Bastiglia, Bomporto e Modena. Viste le piogge intese e le criticità che si sono verificate, è stato attivata in via cautelativa un monitoraggio della situazione. C’è timore per la campagna di raccolta del pomodoro ed in generale per possibili infezioni di funghi sulle colture in atto, oltre ad una stagnazione dei consumi di frutta estiva. E’ l’allarme lanciato da Coldiretti Ferrara, che segnala come in alcune zone del Nord è caduto anche il triplo di acqua in più rispetto agli stessi periodi degli anni scorsi. Precipitazioni da record insomma che hanno sconvolto i normali cicli stagionali delle campagne oltre a provocare danni diretti alle colture. Si modificano di conseguenza anche le abitudini degli animali, con riflessi, ad esempio, sulle produzioni di miele, con le api che non volano più per il maltempo, mentre mucche e pecore non possono andare al pascolo.

[flv image=”https://www.telestense.it/img-video/allagamenti_città.jpeg”]rtmp://telestense.meway.tv:80/telestense_vod/01-allagamenti-citta-e-prov_20140730180839.mp4[/flv]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *