Maltempo: è passata la piena del Po. Sacchi di sabbia a Gallo vicino al Reno – VIDEO

maltempogallo

Maltempo. Prorogata di altre venticinque ore, dalla protezione civile dell’Emilia-Romagna, l’allerta per criticità idraulica che riguarda tutti i tratti pianeggianti, compresa Ferrara. Le piene dei fiumi che interessano il territorio estense, Reno, Panaro e Po, al momento, stanno comunque defluendo senza problemi e continuamente monitorate.

Viste le criticità in atto e il conseguente innalzamento dei livelli idrometrici dei fiumi, la protezione civile dell’Emilia-Romagna ha deciso di prorogato per altre 25 ore l’allerta per criticità idraulica diramata ieri. Un’attenzione valide anche per la pianura ferrarese, con il preallarme che resta per il Panaro e il Reno.

Nonostante i livelli siano tutti sopra la media del periodo il transito delle piene è continuamente monitorato. Il Reno non ha destato particolari preoccupazioni, sia nel centese (dove la piena non ha toccato il livelli dello scorso 31 gennaio) sia nel comune di Poggio Renatico: a Gallo la protezione civile, in mattinata aveva collocato i11022014_po sacchi per rafforzare ulteriormente gli argini. La piena poi ha proseguito il suo corso verso l’argentano e quindi vero il Delta. Una situazione che tuttavia non desta particolari preoccupazioni, confermata anche dal fatto che questa mattina, la riunione prevista in Prefettura a Ferrara è stata annullata.

Sta transitando verso il Delta anche la piena del Po, dove affluiscono le piene di altri quattro fiumi sotto osservazione in queste ore: Taro, Enza, Secchia e Panaro. Il grande fiume, tuttavia si conferma su livelli di criticità ordinaria nel tratto fra Sermide, provincia di Mantova e Pontelagoscuro, provincia di Ferrara. La criticità diventa moderata lungo i rami del Delta. Secondo l’Aipo il fenomeno proseguirà nelle prossime 36 ore, per poi esaurirsi gradualmente nell’arco delle 48 ore, col ritorno dei valori sotto le soglie di criticità. Per questo viene ancora raccomandata attenzione e prudenza nelle aree vicine al fiume e nelle golene.

Le strutture Aipo proseguono il monitoraggio, vigilanza ed eventuale pronto intervento sull’asta del Po e sugli affluenti in coordinamento con le strutture di Protezione civile e tutti gli enti interessati. In particolare, sono in corso di verifica alcune situazioni verificatesi nei territori modenese, mantovano e parmense, tra cui lo smottamento avvenuto sull’argine di Po nel comune di Colorno.

[flv image=”https://www.telestense.it/img-video/maltempogallo.jpeg”]rtmp://telestense.meway.tv:80/telestense_vod/11022014_gallo.mp4[/flv]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *