Maltempo, dalla Regione 2,5 milioni di euro per prime emergenze. Incontro a Ravenna

ravenna
Marco Fabbri e Tiziano Tagliani (Foto da Facebook)

Due milioni e mezzo per interventi urgenti per far fronte alle emergenze prioritarie dopo il maltempo che ha colpito da ieri la regione. Ricognizione in tempi stretti dei danni per avanzare la richiesta di stato di emergenza nazionale al Governo.

E’ quanto stabilito oggi nel corso dell’incontro convocato questa mattina dal presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini nella sede del Comune di Ravenna. Presenti i presidenti delle Province e dei Comuni capoluogo della costa particolarmente colpiti dal maltempo e dagli allagamenti (Ferrara, Ravenna, Forlì-Cesena e Rimini), oltre ai presidenti delle Unioni dei Comuni, agli assessori regionali alla Protezione civile Paola Gazzolo, al Bilancio Emma Petitti, al Turismo Andrea Corsini e al direttore dell’Agenzia regionale di Protezione civile Maurizio Mainetti.

“Le risorse saranno destinate ai territori colpiti da maltempo e mareggiate sulla base del quadro che i presidenti delle province ci presenteranno”, sottolinea Bonaccini. “La priorità è far fronte alle emergenze prevalentemente per la costa che è stata toccata da un evento di carattere eccezionale, con picchi d’onda e mare combinati insieme ma stiamo monitorando la situazione in tutta la regione soprattutto per verificare i danni a seguito delle nevicate dei giorni scorsi. Appena terminata la ricognizione sul territorio, che avverrà in tempi molto stretti, avremo modo di procedere anche alla richiesta di riconoscimento dello stato d’emergenza per le calamità naturali e per i relativi aiuti statali. Va aggiunto, per ora, il ringraziamento a tutti gli operatori e i volontari, agli Ento locali e alle Prefetture che hanno lavorato fin dalle prime ore e che sono ancora impegnati nella gestione dell’emergenza”.

METEO. Per quanto riguarda l’aggiornamento della situazione meteorologica, la Protezione civile conferma lo stato di attenzione fino a stasera, poi il meteo migliorerà anche se si abbasseranno temperature e saranno possibile gelate.

Nevischio questa mattina tra il bivio A14/A1 Milano-Napoli e San Lazzaro di Savena, nel tratto autostradale bolognese, ma senza disagi alla circolazione. E’ l’unica segnalazione emiliano-romagnola di Autostrade per l’Italia, dopo le difficoltà e gli stop ai mezzi pesanti vissuti dall’altra sera a causa delle forti nevicate che hanno interessato l’Emilia, mentre la Romagna è stata flagellata da piogge e allagamenti.

E’ proseguito intanto senza sosta nella notte il lavoro delle squadre tecniche di Rfi, per il completo ripristino di alcune linee ferroviarie, e della task force di Enel e Terna per riattivare le linee elettriche, dopo i vasti blackout che hanno colpito diverse province, in particolare Bologna e Reggio. Migliaia di utenze sono ancora fuori servizio, con seri disagi anche per il riscaldamento. Molti Comuni hanno allestito punti di accoglienza, soprattutto per anziani e mamme con bambini. Scuole chiuse oggi in diverse zone della regione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.