Maltempo vigilia Ferragosto: danni a Ferrara e Copparo

06 danni agricolturaConta dei danni nelle campagne di Ferrara e Copparo dopo le grandinate della vigilia di Ferragosto. La grandine, il forte vento e la moltissima pioggia caduta in pochi minuti, mercoledì mattina, hanno creato anche le ferrarese consistenti danni, in primis alle colture seminative. Secondo Coldiretti Ferrara le aree interessate dalla violenza del temporale della vigilia di ferragosto sono state Ruina e le altre frazioni di Ro, poi Tàmara, Saletta, Copparo e, per il comune di Ferrara, le frazioni di Francolino, Corlo, Fossadalbero, Sabbioni e Pescara.

I danni sono stati causati dalla grandine (in alcuni casi della grandezza di uova), ma anche dal forte vento, che ha provocato anche danni a fabbricati (tetti, infissi, tunnel) e alberature.

Le colture più colpite sono il mais e la soia, ma anche le coltivazioni nei campi che stanno maturando, già colpite da una primavera fredda che aveva compromesso il normale ciclo produttivo: dai pomodori, alle zucche, e le altre orticole da pieno campo. Danni anche ai frutteti non coperti dalle reti antigrandine, in particolare a susine e pesche medio tardive. Per alcune aziende si tratta di una ripetizione della grandinata di metà luglio e dunque di danni su danni, con perdita pressoché totale della produzione, spiega Coldiretti.

A molti agricoltori non resta che iniziare a presentare le perizie assicurative per i risarcimenti. Se i danni saranno consistenti e su vasta area entrerà in campo la Provincia, con ulteriori interventi previsti dalla legge.

%CODE%

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *