In canoa da Mantova a Ferrara lungo il Po, tra storia e cultura

E’ la prima discesa a remi non competitiva da Mantova a Ferrara ed è un evento che si svolgerà in più tappe, dall’1 al 3 settembre, dai Laghi di Mantova, dal Mincio al fiume Po, fino alla Darsena di Ferrara. Un percorso che si sviluppa su una lunghezza di circa 100 chilometri con l’obiettivo di far conoscere il territorio dell’Oltrepò Mantovano attraverso le vie d’acqua e di terra (argini e golene) con escursioni nei centri storici e accoglienza nei paesi, con momenti conviviali e istituzionali. Una sessantina gli iscritti che parteciperanno alla discesa accompagnati, nella tre giorni, da decine di volontari di associazioni locali, circoli canoistici e Pro Loco

Gli enti comunali che amministrano questo vasto territorio, che congiunge Mantova con Ferrara toccando tre regioni e altrettante province, stanno incentivano il turismo lento, attraverso l’uso combinato della bicicletta e della motonave, sfruttando come via di comunicazione il grande fiume ed i suoi canali secondari, con le piste ciclabili annesse

“Ospitiamo uno dei molti eventi che coinvolgono in questi anni la nostra città, risultato di una forte collaborazione fra istituzioni, sponsor e volontariato” aveva spiegato lo scorso 4 maggio, in conferenza stampa in Municipio a Ferrara, l’Assessore Simone Merli. “Nell’occasione infatti opereremo in sinergia con i Comuni circostanti, insieme impegnati a dar vita ad importanti obiettivi. Certo, fra questi, in particolare quello di valorizzare e accrescere proprio attraverso l’attività sportiva le potenzalità turistiche e attrattive del nostro territorio”

Il percorso è di circa 100 chilometri ed è caratterizzato da tre ‘tappe’
1 settembre – Dal lago inferiore di Mantova a Revere-Ostiglia (circa 35 Km)
2 settembre – Da Revere-Ostiglia a Sermide-Felonica (circa 30 Km)
3 settembre – Da Sermide-Felonica alla conca di Pontelagoscuro e alla darsena di San Paolo di Ferrara attraverso il Canale Boicelli (circa 35 Km)

Per info: www.discesaremifiumepo.eu

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *