Estate Bambini, annullata l’edizione 2020: Maresca chiede chiarimenti

Non si terrà quest’anno il tradizionale appuntamento di “Estate Bambini”.

L’iniziativa è stata annullata in seguito all’emergenza Covid, ma il consigliere d’opposizione Maresca chiede chiarimenti in merito alla decisione.

Non si terrà l’edizione 2020 di “Estate Bambini” e della “Notte Bianca dei Bambini”. L’appuntamento di settembre dedicato ai più piccoli salta per il persistere di una condizione di relativa emergenza sanitaria. Una motivazione che tuttavia non convince l’opposizione che, per voce del consigliere Dario Maresca, pone alcune domande all’amministrazione comunale.

“Strano che questa condizione di relativa emergenza non abbia impedito lo svolgersi di concerti in piazza con migliaia di persone” – sostiene il rappresentante della lista ‘Gente A Modo’ – “di iniziative altrettanto storiche come i Buskers, di serate di Miss Italia, di una edizione addirittura ampliata di Mangiafexpo e delle pure tradizionali occasioni ricreative delle contrade; tutto con la sollecitazione e il supporto dell’amministrazione e trovando dove necessarie modalità nuove e compatibili con la situazione sanitaria.

Invece quando si è trattato di una iniziativa riservata ai nostri concittadini più piccoli e alle loro famiglie l’amministrazione ha preferito rinunciare”.

Maresca rincara sostenendo che “i bambini non sono nelle priorità di questa amministrazione, basta ricordare che dopo un anno e tre mesi non è ancora stata convocata la Consulta per la Genitorialità, o lo sconcertante annuncio delle esternalizzazioni di due scuole a pochi giorni dall’inizio delle attività, senza nessun coinvolgimento delle famiglie e nessun rispetto per i bambini coinvolti”.

Per concludere, il consiliere chiede “quali siano le reali motivazioni per cui non si è svolta Estate Bambini, neanche in una forma ridotta o con ingressi contingentati, come tutte le altre iniziative di questa particolare estate e in che modo questa giunta d’ora in avanti abbia intenzione di dedicare maggiore attenzione alle famiglie e ai bambini, che rappresentano il futuro della nostra comunità”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *