Mascherine non più obbligatorie in città e riapertura dei confini regionali

mascherineDal 3 giugno, a Ferrara non è più obbligatorio indossare la mascherina in strada e ogni volta che si esce dalla propria abitazione. Con una nuova Ordinanza emanata lo scorso 29 maggio, il sindaco Alan Fabbri revoca ha revocato la precedente Ordinanza sindacale del 19 maggio che obbligava il cittadino a indossare il dispositivo di protezione del volto e delle vie respiratorie ogniqualvolta ci si trovasse in aree pubbliche e nei luoghi all’aperto.

Rimane comunque obbligatorio l’uso delle mascherine nei locali aperti al pubblico e laddove non sia possibile mantenere il distanziamento di un metro come indicato dall’Ordinanza del presidente della Giunta Regionale del 30 aprile. La sicurezza resta dunque la priorità, anche a fronte di iniziative e manifestazioni tenutesi in altre città negli ultimi giorni e che hanno visto una scarsa attenzione al problema, con assembramenti e scarso utilizzo di dispositivi di protezione.

Intanto, il 3 giugno è anche la giornata della riapertura tra le regioni. Dopo circa 3 mesi di stop ai movimenti, ora è nuovamente possibile sposarsi tra regioni diverse senza certificazione. Una data che combacia con al parziale ritorno dei movimenti tra Paesi europei che, tuttavia, ha raccolto difficoltà con alcuni Stati quali l’Austria che vedono ancora nell’Italia una nazione a rischio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *