Massoneria e tolleranza religiosa: l’incontro

09 massoneria e chiesa

Si discuterà del rapporto fra massoni e religione, ed in particolare quella Cattolica, Sabato 7 Dicembre a Ferrara (Sala della Musica, ore 16.30, in via Boccaleone 19). Sarà l’ultimo evento pubblico del 40ennale della loggia ferrarese intestata a Giordano Bruno. Relatore di turno il prof. Antonio Panaino, orientalista dell’Università di Bologna e direttore di “Hiram”, la più prestigiosa  rivista massonica italiana.

Sarà anche la più diretta replica massonica alle reiterate accuse di avversità (perfino di satanismo) e di incompatibilità con la Chiesa ribadite in recenti convegni cattolici tenuti nella stessa città di Ferrara.

La massoneria intende invece dimostrare che le proprie logge sono aperte a tutte le religioni, ed all’interno di esse ogni Credo è parimenti rispettato (in altre parole le logge si ritengono fedeli interpreti, in chiave laica, dello “Spirito di Assisi”, ovvero dell’incontro di tutte le religioni, celebrato dagli ultimi pontefici Giovanni Paolo II e Benedetto XVI, ed ancor più caro allo stesso Papa Francesco).

A riprova della sostanziale compatibilità della pratica massonica nei confronti di tutte le religioni, compresa ovviamente quella Cattolica, da segnalare il fatto che lo stesso relatore della prossima conferenza, il prof. Panaino, altrettanto noto come studioso e come massone, ha pubblicato un suo saggio sulla leggenda dei Re Magi con le Edizioni Paoline, e che una delle tre logge ferraresi, intestata a Girolano Savonarola, potrebbe ritrovarsi addirittira intestata ad un Santo della stessa Chiesa Cattolica, se si concluderà positivamente il processo di beatificazione in corso del frate domenicano, impiccato ed arso a Firenze nel 1498. Anche di questo si parlerà nel corso della conferenza di Massoneria e Tolleranza Religiosa di Sabato: un aperto esame dei princiopi (spirituali) che uniscono e delle ragioni (per lo più “temporali”) che dividono.

L’ingresso e la partecipazioni alla conferenza sono assolutamente liberi.

Un pensiero su “Massoneria e tolleranza religiosa: l’incontro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *