MATTIA MUSACCHI: “Il pugilato in ogni momento della mia vita”

L’allievo di Massimiliano Duran e il suo costante impegno per crescere dentro e fuori dal ring

“Il pugilato – per me – rappresenta gioia pura, una passione sconfinata che mi accompagna in ogni istante della mia vita con emozioni straordinarie”. Mattia Musacchi, classe 1990, ha fatto della boxe uno stile di vita….tanto da diventare un campione di indubbio valore. “Mio fratello – più grande di me – aveva iniziato ad allenarsi con Alessandro Duran: da qui la mia decisione di provare con lui….iniziando praticamente insieme. Il risultato (dopo aver mollato, per quanto mi riguarda, il calcio)? Un amore per il ring che è cresciuto, tanto da non smettere più”. Mattia intraprende così un percorso straordinario nella categoria pesi piuma: nel 2007 il suo primo match da dilettante (dove ha disputato una conquantina di incontri), mentre dal 2015 il suo passaggio tra i professionisti….ottenendo – fino ad ora – sei vittorie, sei sconfitte e due pareggi”. Entrando più nel dettaglio. “Prima di iniziare questa mia esperienza sportiva, conoscevo poco il pugilato e devo ringraziare la mia famiglia, in primis Daniele (mio fratello): senza di loro non avrei mai iniziato e continuato. Essenziali anche le persone che mi seguono in palestra: il mio Preparatore Atletico Romano Becchetti e i fratelli Duran…..iniziando da Alessandro con cui mi sono allenato per più di dieci anni, raggiungendo degli obiettivi importanti anche a livello dilettantistico (vedi i Campionati Regionali vinti, il Campionato Univeritario vinto), arrivando a Massimiliano con cui mi alleno da due anni a questa parte. Attraverso di loro sono cresciuto parecchio e continuo ancora adesso in questo mio processo di crescita: mi aiutano davvero tanto a superare i miei limiti, migliorando costantemente”. Pregi e difetti? “Mi reputo un pugile tecnico, bello da vedere…..ma difetto in “cattiveria” agonistica: aspetto – questo – che non perdo mai di vista per cambiarlo in positivo”. Anche per Mattia Musacchi l’attenzione è già rivolta verso il Memorial Duran che si disputerà il prossimo 3 Aprile. “Mi alleno regolarmente benissimo e con la massima determinazione: tutta la mia attenzione è già rivolta a Mattia Occhinero, il mio avversario sul ring”

Un pensiero su “MATTIA MUSACCHI: “Il pugilato in ogni momento della mia vita”

  • 23/03/2021 in 5:48
    Permalink

    Bravo, Mi ricordo la sera in cui vincesti la tua prima coppa dei dilettanti. Te lo pronasticai e tu, ricordo, eri incredulo. La tua boxe è sempre stata cristallina. Bravo Mattia. Cristiano.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *