Maturità: mercoledì la prova di italiano

Al via la maturità 2019 con lo scritto di italiano. Mercoledì 19 giugno è il giorno della prima prova per i circa 520.000 studenti ammessi all’esame, pari al 96,3%, ma a spaventare maggiormente sono la seconda prova e l’orale; in particolare i più terrorizzati – stando anche a quello che riferiscono le community di studenti – sono gli alunni del Liceo Classico, dove la seconda prova prevede Latino e Greco insieme.

Saranno 13.161 le commissioni d’Esame per 26.188 classi coinvolte. Vi sarà più attenzione al percorso svolto dai ragazzi nell’ultimo triennio, con un punteggio maggiore assegnato al credito scolastico e griglie di valutazione nazionali per la correzione delle prove scritte. Inoltre, il tema storico è stato eliminato dalle tracce del primo scritto, così come non è più presente la terza prova.

Tra i toto-temi, spiccano le iniziative contro il cambiamento climatico promosse dalla giovane attivista Greta Thunberg; i 30 anni dalla nascita del World Wide Web, ma anche dalla caduta del Muro di Berlino; i 500 anni dalla morte di Leonardo Da Vinci. Infine, tra gli autori da analizzare, i nomi più quotati sono quelli di Gabriele D’Annunzio, Alessandro Manzoni, Giosuè Carducci, Giuseppe Ungaretti e Giacomo Leopardi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *