Mediaworld: sciopero ‘improvviso’ per le festività pasquali

mediaworld sindacati ferraraProclamazione di 8 ore di sciopero programmate a livello territoriale in modo articolato ed improvviso in prossimità delle prossime festività nei punti vendita Mediaworld.

Questo riporta la nota inviata da Filcams CGIL, Fisascat CISL e UILTuCS dell’Emilia Romagna: “Inaccettabile il comportamento dell’azienda. Mediamarket prosegue nella decisione unilaterale di trasferimento delle lavoratrici e dei lavoratori dei punti vendita in chiusura e delle aree interessate da Contratto di Solidarietà”.

Continua così lo stato di agitazione nei punti vendita Mediaworld, dopo lo sciopero del 3 marzo scorso che interessò anche Ferrara: sono oltre 350 i lavoratori in Emilia Romagna su 10 punti vendita in regione.

“Se l’azienda non accetta il confronto”, scrivono i sindacati, “è necessario rispondere duramente: da tre anni abbiamo assistito al peggioramento delle condizioni di lavoro e, conseguentemente, al peggioramento del servizio. E poi”, continuano Filcams CGIL, Fisascat CISL e UILTuCS, “lo spostamento improvviso della sede, l’annuncio della fine del contratto di solidarietà, la chiusura improvvisa di Grosseto e di Milano Centrale, le minacce di trasferimento, la mancanza di informazioni sul bilancio e su quali siano gli altri negozi che non hanno la sostenibilità economica, la riduzione delle maggiorazioni domenicali insieme all’eliminazione del bonus, sono i veri motivi per cui proclamiamo lo sciopero”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *