Meis a Ferrara: insediamento del nuovo CdA – Video

meisSi sono insediati ieri, alla presenza del Sindaco di Ferrara, Tiziano Tagliani, il nuovo Presidente –Dario Disegni – e il Consiglio di Amministrazione della Fondazione MEIS di Ferrara (Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah).

Rinnovati lo scorso 28 dicembre dal Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo, Dario Franceschini, che, non potendo essere presente, ha fatto comunque pervenire al Consiglio un caloroso messaggio di saluto e l’augurio di buon lavoro, il Presidente e il nuovo CdA – composto da Carla di Francesco (nominata dal MiBACT), Renzo Gattegna (Presidente dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane), Massimo Maisto (Vicesindaco del Comune di Ferrara) e Massimo Mezzetti (Assessore alla Cultura della Regione Emilia-Romagna) – opereranno con  il sostegno del Ministero alle attività già in programma per questo 2016.

In primo luogo la selezione di un Direttore del Museo, per la cui individuazione è stato pubblicato oggi sul sito del museo, sull’albo pretorio del Comune di Ferrara e sul sito dello stesso Comune, dove rimarrà fino al 29 febbraio prossimo, data ultima per la presentazione delle candidature, l’ avviso che indica ruolo e compiti e durata dell’incarico della nuova figura. .

Attività già previste per il 2016 la mostra dal 24 gennaio al 21 febbraio in Castello Estense, dal titolo ‘I mondi di Primo Levi. Una strenua chiarezza’e la Festa del Libro Ebraico che è stata spostata dal Chiostro di San Paolo a Palazzo Roverella e che si terrà non ad aprile, ma a settembre e durerà solo due giorni, sabato 3 e domenica 4.

Continua così l’attività di promozione culturale del nascente Museo, che nei prossimi due anni, potrà contare per il completamento dei lavori in cantiere dei sette milioni di euro stanziati dal MiBACT attraverso il Piano Strategico Grandi Progetti Culturali.

Dario Disegni, che da oltre vent’anni riveste posizioni di responsabilità nel mondo delle fondazioni e delle istituzioni culturali e museali, è Presidente della Fondazione Beni Culturali Ebraici in Italia e della Comunità ebraica di Torino ed è inoltre, membro degli organi direttivi di varie istituzioni culturali e museali, tra le quali la Fondazione Museo delle Antichità Egizie di Torino e il Museo Nazionale del Risorgimento Italiano, guiderà insieme al nuovo CdA il museo nel percorso già avviato in questi anni di raccolta delle testimonianze della bi millenaria presenza ebraica in Italia, di divulgazione della storia, pensiero e cultura dell’Ebraismo italiano dalle sue origini, con particolare attenzione alle testimonianze delle persecuzioni razziali ed alla Shoah, e della promozione dei valori della pace e della fratellanza tra popoli e dell’incontro tra culture e religioni diverse.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *