Futuro “Mercatone Uno”, novanta lavoratori preoccupati: sarà sciopero

mercatone unoPreoccupazione sfociata in sciopero di una giornata per i dipendenti del Mercatone Uno, dopo la notizia dell’ammissione alla procedura di concordato preventivo, da parte del Tribunale di Milano, della domanda avanzata da Shernon Holding, società che l’anno scorso acquisì 55 punti vendita a marchio Mercatone Uno, tre di questi a Ferrara e provincia.

I dipendenti Shernon, ex Mercatone, sono di nuovo nella tempesta.

Sindacati sul piede di guerra dopo che Shernon Holding, società che lo scorso 9 agosto acquisì 55 punti vendita a marchio Mercatone Uno, ha recentemente deliberato di presentare al Tribunale di Milano la domanda di ammissione alla procedura di concordato preventivo.

Cgil, Cisl e Uil hanno proclamato un’intera giornata di sciopero nazionale, giovedì prossimo 18 aprile, per l’intero turno di lavoro, con un presidio a Roma davanti al Ministero dello Sviluppo Economico, quando dovrebbe tenersi un tavolo istituzionale tra azienda e sindacati.

A Ferrara sono coinvolti tre punti vendita: in città in zona Fiera, a Mesola e a San Giuseppe di Comacchio per un totale di quasi 90 lavoratori.

La Shernon è una azienda che era stata costituita al fine di acquisire, dall’amministrazione straordinaria, 55 punti vendita ad insegna Mercatone. Poco dopo la cessione, alcuni soci però avrebbero abbandonato l’azienda e sarebbe rimasto solo l’amministratore delegato. Per i sindacati, la situazione negli ultimi mesi sarebbe degenerata.

Negozi privi di merce, magazzini vuoti, fornitori che hanno ritirato la merce già consegnata e hanno smesso di effettuare consegne, ritardi nel pagamento degli stipendi

Queste le segnalazioni di Cgil, Cisl e Uil che hanno partecipato, poco più di un mese fa, a stato un incontro di livello nazionale con l’amministratore delegato di Shernon Holding in cui sarebbe stata annunciata la prossima ricapitalizzazione da 20 mln di euro.

Il 2 aprile il Mise convocò i sindacati ma l’azienda, fanno sapere Cgil, Cisl e Uil, avrebbe chiesto il rinvio al 18 aprile prossimo, giovedì appunto. Poi, la comunicazione ai dipendenti della richiesta di avvio della procedura di concordato preventivo da parte dell’azienda. La situazione ex Mercatone Uno è molto delicata e getta ombre sul presente di questa realtà che dà lavoro a quasi cento persone nel ferrarese.

One thought on “Futuro “Mercatone Uno”, novanta lavoratori preoccupati: sarà sciopero

  • 12/04/2019 in 13:12
    Permalink

    strano non ci sono commenti, li avete cancellati ?

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *