“Merenda insieme per la legalita” all’azienda agricola di Longastrino di Argenta

All’iniziativa di oggi pomeriggio era presente anche il Prefetto Michele Campanaro, insieme con il Sindaco di Argenta Andrea Baldini e con l’amministratore giudiziale Lamberto Cesari.

prefettoDopo lo sgombero forzoso disposto dalla Prefettura nello scorso mese di luglio, il complesso immobiliare all’interno dell’azienda agricola LE.NI. di Longastrino di Argenta, in via Giuliana 32, ritorna a far parte integrante della comunità argentana, diventandone punto di riferimento anche per attività didattiche e sociali.

Per celebrare questo importante momento, l’Amministrazione comunale di Argenta, in collaborazione con l’amministratore giudiziale dell’azienda e coadiutore dell’Agenzia nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata, Lamberto Cesari, ha organizzato nel pomeriggio di oggi l’iniziativa “Merenda insieme per la legalità”.

All’iniziativa era presente anche il Prefetto di Ferrara, Michele Campanaro che, nell’occasione, ha sottoscritto con il Sindaco di Argenta, Andrea Baldini, il Protocollo “Scuole Sicure 2021/2022”, che prevede la concessione all’Amministrazione Comunale di un finanziamento di € 15.573,94 per progetti di prevenzione e contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti, nei pressi degli istituti scolastici del territorio argentano.

La “Merenda insieme per la legalità” ha rappresentato un’originale idea per dar modo alle famiglie di Argenta di vivere un pomeriggio diverso in un’azienda agricola confiscata alla criminalità e oggi gestita da un amministratore giudiziale, con un appuntamento nel corso del quale sono state approfondite – nell’ambito del “progetto Longastrino”, portato avanti dallo stesso amministratore – le tematiche connesse all’allevamento di bestiame di razza pregiata e all’importanza di tutta la filiera produttiva, in un contesto di valorizzazione dell’economia del territorio.

“Si è trattato di una bellissima iniziativa e ringrazio davvero il Sindaco di Argenta e l’amministratore giudiziale per averne curato oggi l’organizzazione. L’invito rivolto ai bambini, accompagnati dai genitori, a partecipare attivamente alla vita di un’azienda agricola, pienamente restituita alla collettività, rafforza nelle nuove generazioni e nei loro familiari il valore della legalità, nel solco dei principi ispiratori della legislazione antimafia sul riutilizzo dei beni confiscati alla criminalità organizzata”, ha sottolineato a fine manifestazione il Prefetto Campanaro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *