Tenta di uccidere la madre e di strangolare la nipote

 

Tragico fatto di cronaca questa mattina a Bosco Mesola. Demis Fogli, un quarantenne del posto, ha tentato di uccidere madre e nipote di 15 anni. Il duplice tentato omicidio è accaduto verso le 7.30 nell’abitazione della donna.

L’uomo prima ha colpito in testa la madre, di 61anni, con un oggetto contundente e poi ha tentato di strangolare la nipote, figlia della sorella.

Fogli, che vive nelle vicinanze con la sua compagna, la scorsa notte, pare si fosse fermato a dormire nell’abitazione della madre che vive nelle case popolari di Acer. Ancora sconosciuti i motivi che sono in corso di accertamento da parte dei Carabinieri della Compagnia di Comacchio e del nucleo investigativo di Ferrara, con le stazioni di Goro e di Mesola: di certo è che l’uomo ha dato in escandescenze colpendo la madre e strattonando al collo, con la catenina, la nipote che ad un certo punto si è finta morta ed alla prima occasione è uscita di casa, andando da un vicino che ha chiamato il 112

carabinieriArrivati sul posto i carabinieri hanno trovato il 40enne nel cortile, seminudo, con al guinzaglio il proprio cane, un molosso di grossa taglia che minacciava di liberare. I militari della compagnia di Comacchio approfittando di un momento di distrazione sono però riusciti a bloccare l’uomo, evitando gli attacchi del cane (affidato ad alcuni vicini)

La donna è stata portata all’ospedale S.Anna a Cona, con lesioni gravissime anche se al momento non sembra in pericolo di vita. Al S.Anna sono stati trasportati sia la giovane nipote, per accertamenti, sia Demis Fogli, rimasto ferito nella colluttazione: il quarantenne, già conosciuto alle forze dell’ordine, è piantonato in cella a Cona ed ora dovrà rispondere di duplice tentato omicidio aggravato. A coordinare le indagini il Pm Patrizia Castaldini.

  • 7 febbraio ore 14

carabinieri

Prima ha colpito in testa la madre con un oggetto contundente, poi ha tentato di strangolare la nipote 15enne arrivata a soccorrere la nonna.

Per questo, con l’accusa di duplice tentato omicidio, i carabinieri hanno arrestato a Bosco Mesola, nel Ferrarese, un 40enne della zona, Demis Fogli. L’intervento è delle 7.30.

La donna, 61 anni, è stata aggredita in casa per motivi in corso di accertamento da parte dei militari della Compagnia di Comacchio e del nucleo investigativo. La ragazza, sentendo la nonna urlare al piano di sopra, è salita, poi è riuscita a divincolarsi dalla presa dello zio, è uscita ed è andata da un vicino che ha chiamato il 112. I militari hanno trovato il 40enne nel cortile, con al guinzaglio il proprio cane, un molosso di grossa taglia che minacciava di liberare. I militari sono riusciti a bloccare l’uomo, approfittando di un momento di distrazione. La donna è stata portata all’ospedale di Cona, dove è piantonato anche il figlio, rimasto ferito nella colluttazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *