Metropolitana di superficie, a primavera 2019 aprirà il cantiere – VIDEO

Due linee ferroviarie (la Ferrara-Ravenna e la Ferrara-Codigoro) interrate per quasi 1 chilometro, l’eliminazione di due passaggi a livello, quello di Via Bologna e quello di Via Boldrini, e tre nuove fermate. Questo in sintesi il progetto per la realizzazione dei lavori della metropolitana di superficie aggiudicati da FER, tramite bando pubblico, all’impresa di costruzioni milanese SALC, che ha una specifica competenza nella realizzazione delle gallerie interrate. Una situazione bloccata da anni, creata da tre fallimenti, complicata da sbrogliare.

I 38 milioni di euro per realizzare l’opera, il cui cantiere aprirà a primavera 2019, sono già tutti disponibili. Il tunnel, che sarà scavato sino a 15 metri nel sottosuolo, permetterà di togliere in Via Bologna un passaggio a livello che si chiude circa 30 volte al giorno, con tempi di attesa, per automobilisti e ciclisti, che variano dai 3 ai 6minuti. Nel progetto anche la realizzazione di una bretella per il collegamento diretto delle linee Suzzara-Ferrara e Ferrara-Rimini per il passaggio delle merci provenienti dal porto di Ravenna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *