Mezzogori contesta Saltari

La consulta che si oppone alla ventilata trasformazione dell’ospedale della città lagunare in una cittadella della salute e per voce di Manrico Mezzogori, nel corso del convegno dei medici tenuto circa una settimana fa a Ferrara, per giustificare l’apertura dell’ospedale di Comacchio nonostante sia in funzione Lagosanto, la consulta portò come esempio l’ospedale Cerveri di Cattolica, ubicato poco distante da quello di  Riccione. Il direttore Saltari, rispondendo a Mezzogori, replicò che l’esempio riportato non poteva essere consono visto che il Cerveri di Cattolica è gestito da privati.

“Affermazioni sbagliate” replica Mezzogori che risponde al direttore Saltari con una lettera che riporta le prove di quanto afferma e che dimostrano che il Cerveri non è un ospedale privato.

Giovedì intanto, alle 15, il direttore Saltari al consiglio provinciale presenterà il piano di riorganizzazione socio-sanitaria del 2012 e il piano triennale fino al 2014.

[flv image=”https://www.telestense.it/wp-content/uploads/2012/05/07-mezzogori-vs-saltari-300×225.jpg”]rtmp://telestense.vod.weebo.it/vodservice/20120508_07.flv[/flv]

Un pensiero su “Mezzogori contesta Saltari

  • 20/06/2012 in 22:56
    Permalink

    certo che i turisti sceglieranno sempre la Romagna a discapito dei Lidi Comacchiesi con questa carenza di servizi quali ad esempio la chiusura di molteplici reparti negli ospedali limitrofi ai Lidi (vedi ospedale San Camillo) per appianare agli enormi sprechi fatti per la realizzazione di mega cattedrali nel deserto ( vedi ospedale di Cona) . L’ospedale San Camillo potrebbe funzionare benissimo quanto gli ospedali di Cattolica e Riccione fornendo un esauriente servizio ai turisti presenti sul ns. territorio. Provate a guardare qualsiasi sito di hotel e pensioni in Romagna troverete sicuramente che una delle cose fondamentali e menzionare la vicinanza dei loro ospedali.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *