Tangenziale ovest, Ministro Delrio all’inaugurazione – VIDEO PRIMO TRAGITTO

delrio“Il nuovo codice degli appalti permetterà di evitare le vicissitudini che ha vissuto la tangenziale ovest”.

A dirlo il presidente di Anas, Gian Vittorio Armani, al Ridotto del Teatro Comunale Abbado, questa mattina, insieme al Ministro delle Infrastrutture e dei trasporti, Graziano Delrio, in città per l’inaugurazione della tangenziale ovest, un’opera attesa da quasi 20 anni: l’inaugurazione rientra nella presentazione del Piano di potenziamento e riqualificazione dell’itinerario E55. Presente anche il Presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, insieme alle autorità locali e al ferrarese Paolo Calvano che rappresenta l’Assemblea legislativa dell’Emilia-Romagna.

Primo viaggio sulla tangenziale ovest

delriMINISTRO DELRIO: “Dei 20 miliardi di euro di lavori previsti per Anas nei prossimo anni, 8 miliardi saranno destinati alla messa in sicurezza delle strade per contrastare gli incidenti. In Italia ci mettiamo troppo tempo a fare le opere. Il codice degli appalti servirà a rendere più rapide le realizzazioni e a contrastate la corruzione. Le opere devono essere concordate con i territori. Con l’Emilia-Romagna c’è una forte collaborazione”.

La tangenziale ovest, dopo l’inaugurazione della prima metà del tragitto tra via Beethoveen e via Modena il 18 dicembre 2014, è stata così completata con il via libera al traffico dal cavalcavia su via Ferraresi fino all’imbocco della superstrada all’altezza del casello di Ferrara sud. La tangenziale ovest rappresenta il compimento di un’opera mai completata e poi abbandonata per anni.

tangenziale-ovestLA STORIA DELLA TANGENZIALE OVEST. Come ha ricordato su Facebook l’assessore ai lavori pubblici del Comune di Ferrara, Aldo Modonesi, la memoria porta a quella corsa a Roma il 31 dicembre 1997, fatta dall’allora assessore Vainer Merighi, per consegnare all’ultimo minuto all’Anas il progetto della tangenziale in modo da poterlo inserire nella programmazione delle infrastrutture nazionali. Poi la gara d’appalto vinta nel 2001 dalla Cir, due anni di lavori poi il fallimento del gruppo Costruttori e lo stop al cantiere, lasciato per anni con i ferri dei piloni ad arrugginirsi in via Ferraresi.

Clicca per ingrandire la mappa

Clicca per ingrandire la mappa della tangenziale ovest

Quindi il riavvio della procedura nel 2008, il nuovo progetto e la nuova gara nel 2009 vinta dalla Coopsette e poi il ricorso al Tar che blocca tutto per altri due anni. I lavori che ripartono nella primavera del 2012 fino all’ennesimo stop con la liquidazione di Coopsette a ottobre dello stesso anno. La nuova strada che sarà inaugurata tra pochissimi giorni permetterà di raggiungere la superstrada da via Modena in pochi minuti, evitando così di passare all’interno delle strade e del traffico cittadino.

Venerdì si è tenuto l’ultimo sopralluogo al cantiere ancora aperto alla presenza anche del sindaco Tiziano Tagliani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.