MOBYT: arriva Roseto, serve una vittoria.

hasbrouck

Mancano cinque gare alla fine del girone di andata e la Mobyt ne giocherà tre in casa e due fuori. La prima domani, al Pala Hilton Pharma contro Roseto dell’ex coach Tony Trullo. Dalle 18 Ferrara andrà alla caccia di due punti molto importanti per la classifica così come per il morale. Il brutto ricordo del bruciante -20 in quel di Voghera contro Tortona si cancella solo con una vittoria. E farlo davanti al proprio pubblico sarebbe davvero esaltante per i biancoazzurri. Rientrerà Benfatto, ci sarà Hasbrouck, qualche dubbio per Amici, ma in ogni caso la squadra di Furlani deve a tutti i costi battere Roseto che attualmente si trova ultima in classifica. Partita per raggiungere la salvezza, Roseto sarà priva di due lunghi come Carenza e un altro ex, Sylvere Bryan. Ecco che il compito della Mobyt, sulla carta, sembrerebbe più facile. Ma siccome ogni gara va giocata e il risultato arriva dal campo, Ferrara dovrà restare concentrata soprattutto in difesa per fermare uomini come Pitts o Ferraro, due autentiche bocche da fuoco.

Ma avversari a parte, la Moby è consapevole che se vuole vincere dovrà ritrovare se stessa e farlo in fretta. Perché di qui alla fine del girone di andata sarà importante vincere tutte le partite in casa. Partendo da quella di domani e poi anche quella di domenica prossima con Chieti.

Una curva allegra e colorata attende domani Ferri e compagni in occasione della sfida di A2 Silver contro l’Industrialesud Roseto. Saranno i ragazzi delle scuole Alda Costa, Mosti e Pascoli della Vis 2008, società satellite della Pallacanestro Ferrara.
Nell’intervallo del match i tre gruppi sfileranno sul parquet del Pala Hilton Pharma per un meritato applauso da parte del mondo biancoazzurro.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.