MOBYT, BIG MATCH A RAVENNA

pallacanestroAnche se i conti, quelli veri, si faranno a maggio, non c’è dubbio che la sfida al vertice tra Acmar Ravenna e Mobyt è di quelle che contano e stuzzicano curiosità e appetito. Nello scontro diretto ci sono in palio due punti, ma senza dubbio domani sui legni del Pala Costa, a due passi dal porto di Ravenna, si affronteranno due squadre che meritano il posto che hanno in classifica. Chi vince avrà il primato solitario, un pizzico di fiducia in più per proseguire il campionato e l’uno a zero nello scontro diretto che, a gioco lungo, potrebbe anche pesare. Ma in una classifica così compressa fare balzi in avanti col pensiero è rischioso e quindi entrambi i coach pensano al presente.
“Quella contro Ferrara sarà una sfida difficile – ha detto alla vigilia il romagnolo Giordani -, perché affrontiamo una formazione che schiera molto talento, è profonda, e può puntare a vincere il campionato. Ferrara è la favorita e la chiave di volta per noi sarà restare concentrati e mantenere la mentalità che ci ha permesso di crescere giorno dopo giorno ed arrivare sino a questo punto”.

Nucleo sostanzialmente invariato rispetto a quello che ha vinto la Dnb la scorsa stagione, Ravenna ha inserito un americano di valore e con punti nelle mani come Adam Sollazzo (unico straniero per scelta) e una volpe del parquet come Charlie Foiera, per cinque stagioni a Ferrara. Il resto lo fanno il regista Rivali, la solida guardia Bedetti solido e i concreto Amoni sotto canestro.

Ferrara arriva col vento in poppa a questo derby da tutto esaurito. Cinque vittorie consecutive e una squadra che sfrutta la potenzialità di una panchina profonda e un gioco corale. Punti di forza sempre diversi sono la traduzione di una duttilità reale per una formazione che merita il posto che ha in classifica ed ha ancora margini di miglioramento. Ma dovrà pigiare sull’acceleratore se vorrà pensare davvero da grande, e farlo già contro Ravenna.

“Domenica mi interessano due punti, non il primato in classifica – raccontava coach Furlani -. Il bell’inizio dell’Acmar non è una sorpresa per me: vivono ancora dell’abbrivio e dell’entusiasmo della scorsa stagione. In più, in queste prime giornate, hanno mostrato davvero una bella pallacanestro, intensa e corale. Per batterli dovremo avere ancora fame”.

E di spettacolo ha fame il pubblico che ha riempito i mille posti del Pala Costa di Ravenna già in prevendita. Domani, infatti, botteghini chiusi e sold out garantito per una gara attesa che avrà una grande cornice di pubblico. Chi non sarà al palasport potrà seguire l’incontro in diretta sui canali di Telestense oppure in streaming sul sito www.telestense.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *