MOBYT: ESAME TREVIGLIO

pallacanestroFinirà con la sfida contro Treviglio il ciclo terribile di inizio campionato della Mobyt che domani (palla a due alle 18) tornerà sui legni del PalaMit2B. Ferrara arriva alla quarta partita interna con un bottino rassicurante fatto di quattro vittorie in sei gare. Non male per una squadra che alla vigilia del campionato non era certo stata messa tra le favorite. Invece la truppa di Furlani ha saputo crescere nel modo giusto, raccogliendo punti anche su campi difficili. Ora si tratta di trovare continuità nei risultati interni e così la Mobyt dovrà pigiare sull’acceleratore per fermare la forte Remer Treviglio.
Esperta quanto basta, Treviglio è formazione da temere nonostante si presenti a Ferrara con due assenza importanti come quelle del play Tommaso Marino e dell’ala americana Novar Gadson. Rossi, Ihedioha, Kyzlink sono comunque atleti da temere e che coach Vertemati sa far rendere nel modo giusto. Qualche grattacapo ce l’ha pure Furlani che in settimana non ha visto allenarsi Ferri, ha dovuto fare i conti con i solito problemi al ginocchio di Benfatto ed ha dovuto far fronte all’emergenza legata al colpo all’occhio subito da Mays in allenamento. Insomma, la Mobyt potrebbe essere al completo, ma con qualche cerotto.
Ecco che la ricetta di coach Furlani è semplice: fare prima di tutto affidamento sulla difesa e poi attingere a piene mani dalla panchina lunga. Perché se i titolari sono ormai una certezza, contando pure Casadei, molto può arrivare da giocatori di seconda linea come Infanti o il resto dei giovani. Tutto per raccogliere punti sul proprio terreno, perché è al PalaMit2B che Ferrara deve costruire il proprio futuro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *