MOBYT SUL MERCATO: FLAMINI O DORDEI?

pallacanestroUna bruciante sconfitta da dimenticare e all’orizzonte una nuova, delicata sfida. Perché nonostante il meno 22 di qualche giorno fa a Chieti, la Mobyt ha mantenuto il comando della classifica e domenica prossima dovrà ricevere sul proprio terreno Casalpusterlengo, una delle squadre che inseguono Ferrara a soli due punti di distanza. E’ facile capire che sarà una settimana molto intensa per i bianco azzurri che dovranno ritrovare in fretta concentrazione e determinazione.
Tutto mentre tiene banco anche il tema mercato. Perché l’infortunio a Daniele Casadei, che proprio martedì si è operato al legamento crociato del ginocchio, ha spinto la Mobyt a cercare un rinforzo. Il diesse Andrea Pulidori sta lavorando alacremente per portare a Ferrara un giocatore che possa rimpiazzare Casadei e alzare il livello tecnico della squadra. Ecco che uno degli obiettivi possibili è l’ala Simone Flamini. Trentun’anni, cresciuto nella Scavolini Pesaro ha sempre giocato tra la serie A e l’allora Legadue, passando in piazze come Bologna, Napoli, Montegranaro e la stessa Pesaro. Attualmente free agent, è giocatore di categoria superiore che piace molto a Furlani. Fino ad oggi Ferrara ha parlato con l’agente del giocatore che è tornato oggi da una vacanza negli Stati Uniti. La trattativa non è facile, anche perché Flamini ha avuto richieste sia da squadre di Gold che di serie A, e pare abbia chiesto un contratto biennale abbastanza oneroso.
Ma la Mobyt ha messo gli occhi anche su Luigi Dordei, 32 anni, attualmente a Imola, ma già visto a Udine, Sassari, Pesaro e Veroli. Altro giocatore di esperienza e notevole bagaglio tecnico, Dordei sarebbe disponibile a venire a Ferrara, ma prima serve il nulla osta di Imola che, a sua volta sarebbe interessata a Flamini.
Insomma, un gioco ad incastri che il diesse Pulidori sta cercando di decifrare e se ne saprà di più nelle prossime ore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *