Movida piazza Verdi, esposto dei residenti. Musacci: “Servono soluzioni”

I residenti lamentano episodi contro il decoro urbano da parte di alcune persone che parteciperebbero alle serate della movida in zona piazza Verdi.

“Le vie adiacenti sono vespasiani a cielo aperto” riporta l’esposto di oltre 60 ferraresi indirizzato a sindaco, prefetto, questore e comandante dei carabinieri, residenti che chiedono bagni chimici, più controlli e stretta sugli orari dei bar.

Episodi come questi, dicono i residenti, potrebbero aumentare con la bella stagione.

“Limitare gli orari dei pubblici esercizi attorno a piazza Verdi non risolve certo il problema” – spiega Matteo Musacci, presidente provinciale di Fipe Confcommercio Ferrara, secondo cui la maleducazione e l’inciviltà non si limitano comunque in questo modo.

Per Musacci “la questione della salvaguardia del decoro in centro storico esiste e non va certo sottovalutata:  al contrario va affrontata in piazza Verdi – così come in altre zone – ritrovandosi con il Comune per concertare una soluzione razionale che salvaguardi sia i residenti che gli stessi pubblici esercizi”, aggiunge il presidente, “operando dal punto di vista della prevenzione che con adeguati provvedimenti che garantiscano il rispetto delle norme.  Soluzioni affrettate e non condivise rischiano di non portare a nulla. Solo collaborando possiamo affrontare la cosa” conclude Musacci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.