Movimento 5 Stelle, espulso Sindaco di Comacchio

Marco Fabbri Sindaco di Comacchio
Marco Fabbri, Sindaco di Comacchio

La notizia in realtà era attesa da tempo, ma questa mattina si è concretizzata in un post del Blog di Beppe Grillo: il sindaco di Comacchio Marco Fabbri è stato espulso dal Movimento cinque stelle che nel 2012 lo aveva candidato alla guida della città lagunare e che lo aveva sostenuto fino alla vittoria nelle elezioni amministrative.

Secondo il post, il sindaco Fabbri era già stato avvisato della imminente espulsione, che nasce dalla sua decisione di partecipare alle elezioni provinciali all’interno di un’inedita alleanza con il PD e il centrodestra.

Il blog precisa: “Il M5S rifiuta per statuto la partecipazione alle elezioni provinciali e Fabbri, in quanto sindaco M5S, non poteva concorrere per altre cariche. Per giunta Fabbri si è candidato si è candidato ed è stato eletto alleandosi con altri partiti, mentre il Movimento rifiuta le alleanze. La certificazione della lista di Comacchio è dunque revocata. Fabbri è fuori dal M5S”.

Fabbri aveva scelto di partecipare alle elezioni provinciali in ossequio al principio che un sindaco è al servizio, non del proprio partito, ma del proprio territorio. Nemmeno il sindaco di Parma Pizzarotti, di cui sono noti i contrasti con Beppe Grillo, ha fatto una scelta simile, evitando prudentemente di partecipare alle provinciali.

Non abbiamo ancora un commento in proposito del sindaco Marco Fabbri: c’è invece un commento lapidario di Giovanni Favia,consigliere regionale e anche lui espulso eccellente dal movimento: “La tragicomica saga del movimento cinque stelle in Emilia Romagna sembra non avere fine.. Con l’espulsione di Fabbri la realtà supera la fantasia”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *