Muzzarelli sul decreto sisma: “Pronte le condizioni per lavorare”

Passerà alla storia come il sisma che ha colpito il cuore produttivo dell’Emilia, quella fetta di terra che vale l’1.8% del Pil, un territorio i cui abitanti sembrano avere più fretta di tornare a lavorare che di tornare nella propria casa. Forse per questo il ripristino del sistema economico sembra volere tempi ancora più repentini.

Venerdì 8 giugno il cosiddetto decreto per la ricostruzione è entrato in vigore. Un provvedimento che almeno sulla carta sembra soddisfare le istituzioni.

Int. Gian Carlo Muzzarelli, Ass. Attività Produttive Emilia Romagna

Aziende e lavoratori sembrano schiacciati da due forze contrastanti, le stesse che attanagliano i cuori di chi il sisma l’ha vissuto: la voglia di ripartire e il timore di nuove scosse.

Int. Gian Carlo Muzzarelli, Ass. Attività Produttive Emilia Romagna.

[flv]http://telecentronew-view.4me.it/api/xpublisher/resources/weebopublisher/getContentDescriptor?clientId=telecentronew&contentId=ccb4f81a-3cda-4d8f-a0bd-601ab13a338d&channelType=STREAMHTTPFLASH'[/flv]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *