GdF Ferrara scopre nail artist abusiva

UNGHIE I finanzieri del comando provinciale di Ferrara hanno scoperto una nail artist abusiva monitorando i suoi profili Instagram e Facebook, dove pubblicizzava, da circa tre anni, le proprie prestazioni di ricostruzione, decorazione e applicazione di unghie artificiali.

In questo modo i clienti potevano mettersi in contatto con la donna, titolare dell’attività abusiva, e prendere gli appuntamenti come in un qualsiasi esercizio commerciale. Quando i finanzieri si sono presentati a casa della donna, hanno trovato un laboratorio attrezzato, dotato di tutto il necessario.

Effettuati i primi riscontri, è subito emerso che la donna non solo era sconosciuta al fisco, ma pur avendo frequentato un corso professionale per la ricostruzione delle unghie, non aveva mai conseguito il diploma di estetista e non era iscritta all’Albo. Al termine degli accertamenti è stato ricostruito il volume d’affari e i redditi non dichiarati, per alcune decine di migliaia di euro, sono stati segnalati agli uffici giudiziari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *