‘Ndrangheta in Emilia nel libro vincitore del Premio Estense 2016 – VIDEO

 

02-premio-estense-mattinaE’ stato assegnato al quinto scrutinio, dalla giuria riunita, il Premio Estense edizione 2016: ha vinto “Operazone Aemilia”, di Sabrina Pignedoli, giovane giornalista del Quotidiano Nazionale.

Nel libro racconta, sulla solida base degli atti giudiziari, l’infiltrazione della ‘ndrangheta nel nord Italia, a partire dall’indagine della DDA di Bologna che ha individuato in Reggio Emilia l’epicentro del fenomeno.

In lizza con lei c’erano “Novantatrè”, di Mattia Feltri che rivisita l’anno chiave di Mani Pulite; “L’inizio della barbarie” di Paolo Morando, molto interessante che rilegge gli anni ’80; “Via Crucis” di Gianluigi Nuzzi, sulle finanze vaticane. La mattinata al circolo dei negozianti è stata piuttosto combattuta, con diversi scrutini quasi a pari merito. Un endorsement importante, per il libro di Sabrina Pignedoli è arrivato da Nicola Proto, Magistrato della procura generale di Bologna che ha sottolineato: “è un fenomeno, la criminalità organizzata al nord, di cui tutti dobbiamo essere consapevoli”.

Una cerimonia trasmessa in diretta sul canale 188 TeleFerrara Live.

Un’edizione 2016 con quattro finalisti di prim’ordine, ha concluso il Presidente di Uinindustria Ferrara Riccardo Maiarelli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.