Negri è il nuovo vescovo di Ferrara

Ferrara ha il suo nuovo arcivescovo. E’ monsignor Luigi Negri, 72 anni. Negri arriva dalla diocesi di San Marino e Montefeltro e sostituirà l’arcivescovo di Ferrara, Paolo Rabitti.

Oggi infatti, per sopraggiunti limiti di età, il Papa ha infatti accolto la richiesta dell’arcivescovo Rabitti di andare in pensione.

Rabitti, 76 anni, arrivò a Ferrara il due ottobre del 2004, dopo dieci anni trascorsi – come ha fatto il suo successore – a San Marino e Montefeltro.

Luigi Negri nasce a Milano nel 1941. Diventa sacerdote nel 1972 e nel 1960 aderisce al movimento di gioventù studentesca fondato da Don Luigi Giussani, l’embrione di Comunione e Liberazione, che lo designerà presidente, il primo nella storia del movimento, dal ‘65 al ‘67 .

Per il movimento fondato da Don Giussani, monsignor Negri seguirà il settore scuola e otterrà anche una cattedra di storia della filosofia alla facoltà di Scienze dell’educazione dell’Università Sacro Cuore, oltre a numerose altre collaborazioni con altri atenei del Paese.

Papa Ratzinger lo ha nominato arcivescovo di Ferrara e Comacchio a metà novembre e in città si insedierà ufficialmente il 17 febbraio .

Monsignor Negri – secondo quanto riporta l’agenzia Ansa – lascia San Marino e Montefeltro ringraziando in una lunga lettera i fedeli della diocesi e “annunciando loro che quella romagnola è stata un’esperienza indimenticabile di fede e carità pastorale”.

[flv]http://telestense-view.4me.it/api/xpublisher/resources/weebopublisher/getContentDescriptor?clientId=telestense&contentId=a1fc26d4-acbf-4b98-b264-d132dcb46fd9&channelType=STREAMHTTPFLASH[/flv]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *