Nidi e scuole d’infanzia: rette ridotte del 10% da settembre

Nella seduta odierna la Giunta comunale ha approvato la riduzione del 10% delle rette dei nidi e delle scuole d’infanzia comunali.

Lo dice una nota a cura dell’assessorato alla Pubblica Istruzione.

Il provvedimento avrà decorrenza da settembre 2018 e si inserisce in un percorso di riduzioni già avviate: -10% per le fasce medio-alte di nidi e scuole d’infanzia comunali nel 2016, -10% circa della tariffa della mensa per gli utenti con Isee superiore a 10.000 euro da settembre 2017 ed infine maggiori sconti per i fratelli, ancora a partire da settembre 2017.

Il provvedimento è stato reso possibile grazie alle maggiori entrate da tariffe dei servizi educativi e scolastici comunali verificate negli ultimi due Bilanci, dovuto sia all’introduzione del nuovo Isee nel 2015, sia alla grande attenzione che il Comune sta dedicando al recupero delle morosità. La riduzione delle rette di nidi e scuole d’infanzia comunali intende andare incontro alla situazione sempre più pesante di tante famiglie, dovuta alla perdurante crisi economica, che produce effetti negativi anche sulla fruizione dei servizi per i minori.

Con questo provvedimento le fasce di valore Isee restano 17, mentre le rette vanno dall’esonero per chi ha un Isee fino a 3.000 euro a una retta mensile massima di 486 euro per il nido (erano  540 euro) e di 405 euro per le scuole d’infanzia (erano 450 euro).

Il Comune di Ferrara prevede di avere una diminuzione complessiva di introito di circa 200.000 euro all’anno, che comunque risulta gestibile grazie alla buona conduzione finanziaria dell’Istituzione Scolastica in questi anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *