“Night and Blues”: dal 13 al 24 luglio musica e cucina nel chiostro di Santa Maria della Consolazione

Edizione numero venti quella della manifestazione “Night and Blues”, la rassegna musicale che il Rione Santo Spirito organizza con dodici serate, da mercoledì 13 a domenica 24 luglio nel chiostro di Santa Maria della Consolazione (via Mortara 98, Ferrara). L’iniziativa – che sarà con ingresso a offerta libera apertura cucina dalle 20 e musica dalle 21,30 – è stata presentata lo scorso venerdì in Municipio.

In caso di maltempo le date che dovessero saltare potranno essere recuoperate nelle serate del 25, 26 e 27 luglio.

Per info e prenotazione della cena: sito web www.rionesantospirito.it, cell. 366 9849021; pagina Fb Rione Santo Spirito Ferrara e Night & blues 2022; Instagram rionesantospirito.

Compie 20 anni il ‘Night and Blues’, la rassegna musicale che il Rione Santo Spirito organizza nel chiostro di Santa Maria della Consolazione in via Mortara 98. Un traguardo importante, per un evento partito in sordina, con poche serate e tanta buona volontà e che oggi è uno dei più attesi dell’estate.

Dodici serate, dal 13 al 24 luglio, ha spiegato il presidente del Rione Santo Spirito Matteo Cristofori, che rappresentano un altro segno della ripartenza per la contrada dopo due anni di pandemia, anche se il ‘Night & Blues’ non si è mai fermato, ma questa 20esima edizione è davvero importante, sia perché è un numero notevole per una manifestazione di questo tipo sia perché si torna all’entrata a offerta libera che era stata messa da parte per il contingentamento richiesto dai protocolli Covid.

Il ‘Night and Blues’, soprattutto negli ultimi anni, ha sempre cercato di unire scelte musicali di nicchia con i tributi, per accontentare una fascia di pubblico il più ampia possibile e permettere a più persone di godere delle magiche atmosfere del chiostro di Santa Maria della Consolazione, il più musicale della città. E per questa edizione numero 20 saliranno sul palco gruppi che rappresentano un po’ la memoria storica della rassegna.

Roberta Righi, aprirà la ventesima edizione il 13 luglio, proprio con una selezione dei brani presentati nelle precedenti edizioni con i vari tributi.

‘Night and Blues’ è musica ma è anche buon cibo e, come sempre, le cucine del Rione Santo Spirito, uno dei motori principali della manifestazione, offriranno un menù ricco e particolare, con grandi ritorni, come lo stinco ma anche qualche novità, come i cappelletti cacio e pepe.

L’ Avis, che avrà un suo spazio il 17 luglio con una serata speciale dedicata ad uno dei fondatori, insieme a Gabriele Mantovani, del ‘Night and Blues’, Paolo “Uncle Paul” Bertelli, un amico scomparso da poco a cui sarà reso omaggio con un gruppo di musicisti incredibile: “The Bluesmen” , più una sezione fiati e diversi armonicisti, per un totale di una decina di persone sul palco per salutare Paolo.

Bertelli ha sempre fatto parte della direzione artistica del ‘Night & Blues’, che si occupa di scegliere i musicisti, oggi composta da Lauro Luppi, Michele Marchesini, Michele Zaniboni e Matteo Cristofori, mentre Gabriele Mantovani gestisce i rapporti con gli artisti.

Altra serata omaggio: l’ultima, quella del 24 luglio, con il ritorno sul palco dei ‘Dire Straits Over Gold’, la prima tribute band arrivata al ‘Night and Blues’ e che ha aperto un filone di grande successo. Luca Friso, voce e chitarra del gruppo, ha anche sfilato per il Rione Santo Spirito. La serata sarà dedicata ai contradaioli Massimo Malaguti e Roberto Fusi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.