“Non c’è limite al riciclo”: “3eco” innovazione di TryeCo 2.0 – INTERVISTA

tryeco filamenti stampa 3dL’idea di “3eco “nasce da TryeCO 2.0, azienda leader nella stampa in 3D, applicata a diversi settori, dall’artigianato creativo, al museale, fino alla creazione di oggetti d’arredo e di uso comune ottenuti con speciali filamenti di plastica: a spiegarcene la mission è Roberto Meschini, architetto e socio fondatore di Tryeco 2.0.

A Ferrara è nata la plastica, dice, ci è sembrato giusto farne un luogo all’avanguardia anche nella plastica riciclata, utilizzata nella nuova tecnologia 3D.

Di qui è nato un nuovo filone di ricerca, che per ottenere filamenti di qualità, da utilizzare nelle nuove tecnologie di stampa tridimensionale, si serve di plastica riciclata, assai più economica ed ecologica.

Un pensiero su ““Non c’è limite al riciclo”: “3eco” innovazione di TryeCo 2.0 – INTERVISTA

  • 19/07/2016 in 12:12
    Permalink

    Buone cose. Il Team Tryeco 2.0 è un passo avanti rispetto a molte altre realtà, e sono professionali davvero!

    Siamo nel 2016 ma poer qualcuno, purtroppo, siamo ancora nel 1116… Tryeco 2.0 diciamo che è già nel 2026

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *