Notte ebraica 2012 a Ferrara: un percorso nei luoghi bassaniani.

A Ferrara è stato inaugurata ieri sera la Festa del Libro Ebraico in Italia,  che ha come momento clou la mostra dedicata al capolavoro di Giorgio Bassani “Il giardino dei Finzi Contini”.Prima iniziativa, “E fu sera … e fu mattina …”, seconda edizione della notte ebraica,  una passeggiata notturna attraverso i luoghi bassaniani della città, che grazie all’autore del Giardino e delle Storie ferraresi , è entrata nel Gotha della letteratura mondiale del ‘900.

“E fu sera e fu mattina”, questa la frase tratta dal libro della Genesi, che dà il nome alla notte ebraica, giunta quest’anno alla sua seconda edizione a Ferrara. Una notte di conoscenza e di grande vitalità che ierisera ha portato duecento e più fra cittadini e turisti attraverso alcuni luoghi legati all’opera e alla vita di Giorgio bAssani. Un percorso di circa due ore guidato da Francesco Scafuri, storico della città, per il Comune di Ferrara e che si è conclusa nel giardino delò palazzo Trotti Mosti, attuale sede della Facoltà di Giurisprudenza, dove un gruppo di studenti – attori del Teatro Universitario dell’Ateneo estense, guidato da Daniele Seragnoli, storico del Teatro e docente Unife, hanno recitato alcune pagine tratte da Il Giradino dei Finzi Contini. Una performance applauditissima, accompagnata dalle note di un eccezionale violino. Un itinerario seguito anche dai figli di Giorgio Bassani, Enrico e Paola, che così lo ha commentato questa mattina ai microfoni di Telestense.
Dopo l’inaugurazione  ierisera alle  22.00 presso il Chiostro di S. Paolo  della mostra Tracce del Tempo a cura di Norma Picciotto, un atlante personale giocato sul filo dei ricordi e delle emozioni, e il concerto jazz dell’ensemble di Tom Kirkpatrick.
La terza edizione della Festa del Libro ebraico in Italia è promossa e organizzata dalla Fondazione MEIS (Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah) con il supporto organizzativo di Ferrara Fiere e il patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali (MiBAC), della Regione Emilia-Romagna, della Provincia e del Comune di Ferrara, dell’Università degli Studi di Ferrara, dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane, della Comunità Ebraica di Ferrara, della Fondazione Giorgio Bassani, della Scuola Superiore dell’Avvocatura, della Fondazione Forense Ferrarese, dell’Ordine degli Avvocati di Ferrara e con il sostegno della Regione Emilia-Romagna e il generoso contributo di Banca Generali.

[flv image=”https://www.telestense.it/wp-content/uploads/2012/04/1-libro-ebraico.jpeg”]rtmp://telestense.vod.weebo.it/vodservice/20120429_03.flv[/flv]

Un pensiero su “Notte ebraica 2012 a Ferrara: un percorso nei luoghi bassaniani.

  • 31/05/2012 in 20:38
    Permalink

    You deserve to be inecudld for you have truly inspired many, when a person sees themselves and think it may be impossible,you have shown us, the heart can make dreams possible. By the way, I don’t think you only inspire women, ask the men,you have inspired them also.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *