Nudi e volti di donna: il mondo di Matisse nella mostra dei Diamanti

matisse_martedì

Sono davvero tanti e di grande nome i musei che hanno collaborato con Ferrara Arte per realizzare la mostra di Matisse: dal Moma di New York, alla Tate Gallery di Londra, , dalla National Gallery di Washington allo staten museum for kunst di Copenhaghen, molti anche i collezionisti, generosa la disponibilità degli eredi dell’artista. Per la mostra dei Diamanti l’opportunità di raccontare uno dei grandi maestri della pittura e della scultura del Novecento.

Si è ispirato a grandi maestri come Cezanne, Ingres, Delacroix, ha subito il fascino dei cubisti e dell’astrattismo, ma il suo stile è unico e frutto di una ricerca incessante che si è concentrata sul nudo e sul ritratto femminile.

[flv image=”https://www.telestense.it/img-video/matisse_martedì.jpeg”]rtmp://telestense.meway.tv:80/telestense_vod/18022014_matisse.mp4[/flv]

Ed è questa ricerca che la mostra di Ferrara Arte “ Matisse , la figura, la forza della linea, l’emozione del colore” racconta e testimonia attraverso una ricca presenza di dipinti, disegni e sculture. Il percorso espositivo, ancora in allestimento ieri nel corso della visita guidata dalla curatrice Isabelle Monod Fontaine per la stampa ferrarese segue un percorso sia cronologico che tematico, mettendo in rilievo la ricerca compiuta da Matisse sui volti femminili e sui nudi di donna soprattutto rappresentati di schiena, un tema ricorrente sia nella pittura che nella scultura come è testimoniato da una delle sculture piu straordinarie realizzate da Matisse a chiusura del primo decennio del secolo intitolata.

Serpentina. Fra i fili tematici attorno a cui si dipana la mostra quello della ninfa e del fauno ispirato dalla poesia di Mallarmè, poeta amatissimo dal pittore, i motivi geometrici e il colore di alcuni capi d’abbigliamento come la camicetta rumena indossati dalle sue modelle, il motivo della figura nell’atelier, attraverso i quali e possibile seguire sia l’evoluzione della vocazione decorativa di Matisse che negli ultimi anni della sua produzione giunge a superare sia ogni gerarchia tra soggetto e sfondo, sia nelle tavole di Jazz.la distinzione tra disegno, pittura e scultura.

Un pensiero su “Nudi e volti di donna: il mondo di Matisse nella mostra dei Diamanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *