NUOTO CLUB COPPARO: fine anno a suon di record

Primati in serie nella Coppa Caduti di Brema a Riccione.

Domenica 19 a Riccione partecipando alla fase regionale della Coppa Caduti di Brema, gli atleti del Centro Nuoto Copparo hanno concluso il poker di gare che comprendeva anche le tre prove di qualificazione per i Campionati Regionali di Categoria in vasca corta disputate ad Imola il 5-8 e 12 Dicembre, un tour de force che li ha visti scendere in vasca per tre week-end consecutivi alla caccia di risultati importanti per il prosieguo della stagione. Dai più piccoli R1 fino ai senior gli atleti del CNC hanno messo a frutto il lavoro svolto fino ad oggi mettendo il massimo di loro stessi e raccogliendo ottimi risultati a grappoli.
“ Credo che ai miei ragazzi non potevo chiedere molto di più – ha esordito Athos Gualandi tecnico del Centro Nuoto Copparo – una così alta quantità di primati personali con risultati anche di uno spessore tecnico importante era diverso tempo che non mi capitava di vederli ed essere riusciti ad avere la squadra per poter partecipare alla Coppa Brema, dopo anni di assenza, è stata la ciliegina sulla torta”, ed a scorrere i risultati che gli atleti di Copparo hanno realizzato in queste quattro giornate di gare pare proprio sia così. 71 primati personali realizzati dai 16 atleti che hanno partecipato alle gare ( media di 4 best ad atleta), 7 record di club di cui 4 su 4 con le staffette scese in campo alla Brema e 9 atleti nei primi 12 delle graduatorie regionali con 24 gare seriamente candidate alle Finali dei Campionati Regionali di Categoria sono un bilancio che non si vedeva da tempo in via dello Sport. Sarebbe veramente troppo impegnativo citare tutte le gare in cui gli atleti di coach Gualandi hanno abbattuto i propri limiti, ma ad onor di cronaca vanno ricordate le 2 staffette femminili 4 x 100 mista e 4 x 100 sl composte da Billo, Cestari, Pesci e Tieghi che rispettivamente con 4’15”53 e 4’48”25 hanno demolito i precedenti record di club e le due staffette maschili 4 x 100 mx e 4 x 100 sl composte da Ambonati, Moretto, Di Battista, Breggion con Cibien che ha sostituito Moretto nella staffetta a stile libero, che rispettivamente con 4’05”43 e 3’35”88 hanno fatto eco alle compagne di squadra con altrettanti record di club. Fra i nuovi record di società vanno poi segnalati i due di Francesco Breggion nei 1500sl che viene portato a 16’27”59 e nei 400sl portato a 4’01”62 tempi locollocano fra i migliori cadetti della regione, il 7° record è di Giulia Cestari che nei 100 misti, fermando i cronometri a 1’11”53, abbatte un record che resisteva da 13 anni realizzato da Arianna Marinelli nel 2008. Fra i primi dodici atleti delle graduatorie regionali e quindi candidati alle Finali dei campionati regionali si inseriscono fra le femmine Sofia Brunetti -R1-nei 200 rana (3’00”15); Giulia Cestari -R2- nei 100 rana(1’18”23), 200 rana (2’47”59), 100 misti e 200 misti (2 36”45); Emily Luciani -R2- nei 400 sl (4’48”29), 800 sl (9’44”97), 400 misti (4’27”85) 200 do e 100 farfalla e Aurora Pesci -Junior 1- nei 100 dorso (1’09”43) e 200 dorso (2’29”03). Fra i maschi si candidano per le finali Matteo Ambonati -Junor 2- nei 200 dorso (2’19”01), Francesco Breggion – cadetti- nei 50 (23”93) , 100 (51”99), 200 (1’54”01), 400, 1500 sl e 200 dorso (2’10”84), Vittorio Cibien – junior 1- nei 200 sl (1’59”60), 400 sl (4’14”69) e 100 do (1’04”61), Francesco Di Battista -Senior- nei 400 sl ed il giovanissimo Sergio Poletti – R14 – nei 200 farfalla (2’44”99). Non vanno infine dimenticati per i numerosi best realizzati e per l’impegno profuso per raggiungere l’obbiettivo fra le femmine Nicole Bonazza, Linda Orsatti e Lucrezia Fogagnolo e fra i maschi Mario Gragnanini.
Ed ora, in preparazione dei prossimi appuntamenti e per cercare di aggiungere altri papabili finalisti a quelli già citati, gli atleti del Centro Nuoto Copparo riprenderanno la preparazione in modo intensivo durante tutto il periodo delle Festività.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *