NUOTO CLUB COPPARO: risultati oltre le aspettative nell’8° Trofeo Città di Fermo

Sono arrivati venti primati personali, di buon auspicio in vista dei Campionati Regionali e della Coppa Brema

Un test di gran lunga oltre le aspettative quello degli atleti di categoria del Centro Nuoto Copparo, che Domenica 28/11/2021, a Fermo, sono scesi in vasca per l’ 8° Trofeo Città di Fermo.

In terra marchigiana gli atleti copparesi, al termine dell’ultima settimana di carico, sono scesi in vasca per testare l’effetto del lavoro svolto, in attesa della finalizzazione della preparazione che porterà alle prove di qualificazione per i regionali di categoria ed alla Coppa Brema.

I riscontri avuti – sottolinea coach Gualandi – sono state anche oltre quanto mi aspettassi, tanto che, a parte le medaglie, che comunque sono state sedici, i miei ragazzi hanno realizzato ben 20 primati personali e questi ultimi, escluso per i più piccoli, non erano certo pronosticabili, dato il periodo di carico”

Le medaglie sono arrivate, nel settore femminile che è sceso in vasca al mattino, da Aurora Pesci (juniores) che sale prima sul 3° gradino del podio nei 100 dorso nuotando vicino al proprio personale in 1’12”39 e poi stampa il proprio best nei 200 dorso (2’39”63) e si appende al collo l’argento, da Giulia Cestari (ragazzi) che nei 200 rana è d’argento nuotando 2’52”09 e da Sofia Brunetti (ragazzi) che migliorandosi di oltre 15” nei 200 rana stabilisce il proprio record in 3’01”56 e sale sul 3° gradino del podio, record anche nei 100 rana dove chiude in 1’25”06, medaglia di bronzo e primato personale per Marta Tieghi (juniores) nei 200 dorso che nuota un buon 2’37”10 e chiude a tempo di best anche i 200 misti in 2’38”61, Emily Luciani (ragazzi) è di bronzo nei 200 dorso in 2’34 60 e realizza il proprio best nei 100 sl in 1’05”75, è bronzo anche per Lucrezia Fogagnolo (ragazzi) nei 200 farfalla chiusi in 2’58”27 e realizza il proprio beste nei 50 in 33”29, a completare la lista dei personal best realizzati dalle atlete copparesi ci sono quelli di Francesca Billo (juniores) nei 400 sl nuotati in 4’48”96, di Linda Orsatti (ragazzi) nei 50sl e nei 100 rana e di Nicole Bonazza (ragazzi) nei 100 e 200 sl. Al pomeriggio sono scesi in vasca i maschi e le medaglie sono arrivate da Francesco Di Battista (assoluti) oro nei 100 sl nuotati in un buon 53”41 chiusi a pochi decimi dal proprio best, argento nei 50 farfalla con tanto di primato personale di 27”15 e nuovamente argento nei 200 sl chiusi in 1’57” 23, da Francesco Breggion (assoluti) oro nei 200 sl con tanto di primato personale fermato a 1’54”01 e argento nei 400sl nuotati in un buon 4’05”83, un argento e due bronzi arrivano poi da Matteo Ambonati (juniores) rispettivamente nei 50 dorso (29”44), nei 100 dorso (1’03”62) e nei 200 dorso (2’20”31), medaglia di bronzo e primato personale per Vittorio Cibien (juniores) che nei 200 sl nuota un ottimo 1’59”60 ed ottimo best anche nei 400 sl chiusi in 4’17”31. Sempre fra i maschi da ricordare i primati personali di Mario Gragnanini nei 50sl nuotati in 28”06 e di Sergio Poletti che nei 100 farfalla demolisce il proprio primato personale portandolo a 1’14”18 e nei 200 farfalla lo ferma a 2’50”69.

Peccato per Mirco Gragnanini che ancora alle prese con il recupero di un fastidioso infortunio al ginocchio, riesce a realizzare il proprio best nei 50 farfalla chiudendo in 28”70 e nuota un buon 50 sl in 25”43, ma poi si deve fermare per il riacutizzarsi del dolore che non gli consentirà di partecipare alle qualificazioni dei regionali in programma da 5 al 12 Dicembre.

A parte il difficile recupero di Mirco, che è l’unica cosa che al momento mi preoccupa, in questa trasferta i ragazzi si sono espressi come dovevano – sottolinea il tecnico del CNC – ora speriamo che alle qualifiche dei regionali continuino su questa strada.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *