Nuoto: Master Uisp Nazionali per il Cus Ferrara

Le gare sono state disputate a Riccione

A conclusione dell’anno agonistico 2017-2018, gli atleti del CUS Ferrara si sono impegnati per tre giorni consecutivi di gare, il 15 16 e 17 giugno, presso la Piscina comunale di Riccione in occasione dei Nazionali di Nuoto Master UISP. 

In quest’ultima tappa gli atleti ferraresi hanno dovuto fare i conti con una concorrenza ben più estesa rispetto al Circuito Regionale Master al cui partecipano durante l’anno; tuttavia, nel corso delle tre giornate ricche di gare – 400 e 200 stile libero, 200 misti, i 100 e i 50 di ogni stile – non sono mancati i risultati.

Il pomeriggio di venerdì 15 hanno aperto la manifestazione i 400 stile libero, sul cui podio sono saliti Stefano Zannoni al secondo posto e Stefania Ferroni al terzo, la quale, non soddisfatta, ha conquistato il bronzo anche nei 100 dorso. 

Nei 200 misti, prima gara della giornata di sabato 16, è  bronzo per Luca Caprini e argento per Roberto Brunori, mentre nei 100 farfalla conquistano il podio Daniele Zerbinati al terzo posto, Lorena Torboli al secondo e nuovamente Luca Caprini al primo. Hanno seguito i 50 rana con la prestazione di bronzo di Agnese Carretti e quelle di argento di Michela Venturi e Marcello Maragno. Nei 100 stile libero, gara che conta la maggior concorrenza, sono riusciti a distinguersi il terzo posto di Agnese Carretti, il secondo di Robero Brunori e il primo di Lorena Torboli. 

Domenica 17 ha visto brillare la performance di bronzo di Eleonora Fontana nei  50 dorso e quella d’oro di Roberto Brunori nei 50 stile libero.

Si sono ugualmente disputate le staffette e mistaffette (due donne e due uomini) 4×50 stile libero e miste. Le due mistafette del CUS Ferrara hanno ottenuto entrambe la medaglia d’argento: nella mista Luca Caprini, Lorena Torboli, Monica Camilotto e Roberto Brunori, nella stile libero Lorena Torboli, Stefano Zannoni, Stefania Ferroni e Roberto Brunori. Sono campioni italiani nella 4×50 mista maschile, Roberto Brunori, Daniele Zerbinati, Riccardo Manfrini e Luca Caprini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *