“Nuova Carife” resterà italiana?

01-carife-destino-segnato-1024x576Sono attese entro la fine della settimana nuove offerte vincolanti per l’acquisto delle quattro Good Bank tra le quali figura anche la Nuova Cassa di Risparmio di Ferrara.

Il sindacato Fabi, per allora, chiede che si trovi una soluzione di vendita a breve termine e, soprattutto, italiana.

“Auspichiamo una soluzione italiana e a breve termine per Banca Marche, Banca Etruria, Cariferrara e Carichieti e ribadiamo che non accetteremo nessuna operazione di macelleria sociale. I lavoratori delle quattro banche hanno già pagato in termini di prepensionamenti e giornate di solidarietà. Non avalleremo mai acquisizioni che partano dal presupposto di un taglio drastico del personale tramite licenziamenti”. Lo dichiara Lando Maria Sileoni, Segretario generale della Fabi che attualmente è è il sindacato di maggioranza dei bancari. Per le quattro banche, in risoluzione dal 22 novembre dello scorso anno, il processo di vendita dovrebbe chiudersi entro la fine del mese, come da accordi con la Ue, e si attendono entro venerdì le nuove offerte vincolanti, dopo che la prima tornata della gara è stata di fatto annullata.

A farsi avanti in prima battuta erano stati fondi esteri di private equitiy (in particolare Apollo e Lone Star) che avevano però formulato offerte – 400 limoni di euro circa per tutte le quattro banche – giudicate insufficienti. Tra i nuovi interessati ci sarebbero questa volta anche istituti italiani (da Bper a Ubi alla Popolare di Bari). Uno dei nodi al vaglio dei potenziali acquirenti sarebbe proprio quello dei potenziali esuberi, così come il tema dei crediti in sofferenza o difficilmente esigibili.. “L’idea di mettere in liquidazione le quattro banche – incalza Sileoni – rappresenta il fallimento della politica governativa nel settore bancario. Auspichiamo, quindi, una soluzione italiana per i quattro istituti e l’attenzione concreta del governo sul problema”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *