Nuova Romea, l’appello dei sindaci a Del Rio perché diventi autostrada – INTERVISTA

romeaE’ un coro unanime quello che arriva dai Comuni della Costa, dalla provincia di Ferrara affinché il ministro alle Infrastrutture, Graziano Del Rio riveda la sua decisione di aver escluso dalle opere urgenti per rilanciare il Paese, quella relativa alla realizzazione dell’autostrada Orte-Mestre, meglio conosciuta come Nuova Romea.

L’orientamento del Governo infatti sarebbe stato quello di concentrare le opere da finanziare fra quelle che sono maggiormente sostenibili dal punto di vista ambientale ed economico. Un criterio che non farebbe dunque rientrare la costruzione della Nuova Romea.

L’appello dunque che Ferrara fa al Governo è volto a considerare invece che oggi la Romea è una strada statale fra le più trafficate del Bel Paese e per questo, per lo sbilanciamento che c’è fra le caratteristiche del nastro d’asfalto e il traffico che lo percorre, fra le opere più pericolose d’Italia.

La nuova autostrada infatti oltre che essere una infrastruttura dunque necessaria per alleggerire quella del Sole, l’unica infrastruttura che collega velocemente il nord e il sud d’Italia, diventerebbe – dicono gli amministratori locali – anche un’opportunità per la nostra Riviera e il suo turismo.

Un collegamento più diretto fra il nostro territorio e Venezia, il cui aeroporto sta crescendo in numeri di arrivi in modo considerevole, infatti sarebbe strategico anche per l’economia della nostra Costa.

Così la Provincia, con il sindaco di Copparo che ha la delega per le infrastrutture, e gli altri sindaci della Costa, in primis quello di Mesola, Gianni Michele Padovani, lanciano un appello al presidente della Regione, Stefano Bonaccini affinché continui a rivolgersi al ministro e dunque riveda la decisione di escludere l’opera fra le priorità del Governo.

La decisione di esclusione infatti a Ferrara ha creato molta delusione, dice il sindaco di Mesola, in occasione della recente presentazione della Borsa del Turismo Fluviale che domenica terrà un convegno a Mesola.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *